• In evidenza •

BEAUTY: "Winter Beauty Secret - Come sopravvivere al freddo?"

  Per disciplinare il capello e ottenere una buona tenuta della  piega , anche quando le condizioni atmosferiche non giocano a nostro favore, l’importante è puntare su un taglio ben strutturato, che si può plasmare con le dita, senza dovere applicare troppi prodotti che minano la fluidità della chioma.  Non ci sono dubbi: il  periodo invernale  è decisamente stressante sia per la cute che per la  capigliatura . Per non parlare di punti fragili come le  labbra .  Freddo, umidità, vento, aria secca all’interno e bruschi sbalzi di temperatura sono aggressioni decise e continue che nella stagione invernale compromettono la barriera protettiva della pelle rendendola più fragile e facile a seccarsi e irritarsi. Servono quindi trattamenti da giorno più generosi di quelli che si usano nelle altre stagioni: balsami, creme e oli hanno una ricca componente lipidica che ripristina le naturali difese, protegge e restituisce comfort e morbidezza alla cute. Il beauty invernale dovrebbe essere diverso

MODA: "Bold Fashion, congediamo il nero concedendoci invece ai colori "

 Fall in love: la stagione fredda che quest'anno si rifà ai colori sgargianti dell'ottimismo 

_________________

I dettami della moda per questo novizio autunno/inverno parlano chiaro, anzi cristallino, anzi sgargiante: si prendono le distanze da toni neutri ed equilibrati per lasciare campo totalmente libero a nuance vitaminiche e audaci a riscaldare i cuori infreddoliti da temperature poco indulgenti. Persino il nero pare essere stato sostituito, in questo caso dal marrone, in sfumature che virano dal cioccolato fondente al cammello, in una palette colori stavolta più affine alla stagione corrente, caratteristica dei colori autunnali per eccellenza. Tonalità imperanti un energico verde prato, l' intensissimo rosso ,color della passione, e ancora giallo citrino, blu categoricamente elettrico, lavanda e infine il tocco barbie-girl del rosa shocking. Gli accostamenti non sono da meno, dal momento in cui ci si affida spesso e volentieri al discretissimo color blocking -in termini spicci, la combo di colori apparentemente opposti, almeno sul cerchio di Itten, che però insieme sono in grado di esaltarsi al massimo l'un l'altro per complementarietà- o al massimo concedendosi una nuance neutra per outfit, magari in abbinamenti dapprima impensabili come per il color cammello insieme al fucsia, tanto per citarne uno.







                      

Questa rivoluzione di colori pop aveva già dato accennate avvisaglie la scorsa primavera/estate con i nostri amati blazer in versioni colore super vivaci, che si traducono in capispalla quali trench e cappotti, persino nel caso dei caldissimi e decisamente in voga teddy coat, in corrispettivi ben più cheerful e spavaldi, sino a soltanto un anno fa quasi improbabili. Che dire, il messaggio appare del resto davvero netto, con capi d'abbigliamento che si tingono di ottimismo come a voler rappresentare un nuovo spirito, quello di cui tanto avevamo bisogno.


















Sara  Iaccino

Commenti