Translate

#Lifestyle

Altri articoli

15 settembre 2014

Pancia gonfia:i rimedi per risolvere il problema

La pancia gonfia è un problema che affligge sia uomini che donne. E' la classica sensazione di tensione addominale dovuta ad un accumulo gassoso nello stomaco e nell'intestino che può essere sintomo di disturbi dell'apparato digerente o il risultato di abitudini scorrette. I rimedi possono essere diversi e se applicati con costanza, miglioreranno l'aspetto non solo del vostro addome ma anche il vostro benessere generale.
Vi abbiamo parlato tempo fa dei cibi da evitare se volete sgonfiare la pancia ma oltre all'alimentazione deve cambiare anche il vostro stile di vita. 


Innanzitutto non saltate mai i pasti e prediligete piccoli spuntini ripetuti nel corso della giornata per non affaticare l'intestino. Evitate gli abbinamenti "latte + uova" e "legumi + carne" che necessitano di una lunga digestione e di conseguenza costringono l'apparato gastrointestinale ad un super lavoro, così come cibi ricchi d'aria come panna montata, frappé, frullati, maionese e pasta sfoglia. Evitate le grandi abbuffate e i cibi spazzatura, i peggiori nemici della vostra pancia e non parlate mentre mangiate perchè rischiate di ingerire insieme al cibo anche aria. La stessa cosa succede anche bevendo bibite gassate, masticando chewingum o bevendo con la cannuccia. 
Toccasana contro la pancia gonfia sono le tisane depurative, in particolare quella a base di finocchio, che garantisce sia un'azione antimeteorica che un’azione digestiva. Ottimi anche cumino, anice e coriandolo che sotto forma di decotto contribuiscono a ridurre l'aria nello stomaco. E poi valeriana, tiglio, melissa e biancospino che possono essere assunte sotto forma di gocce, capsule o tisana.
Oltre all'alimentazione e alle tisane, il consiglio è quello di praticare tutti i giorni una moderata attività fisica come una camminata di mezz'ora.
Anche l'aumento di peso può causare una spiacevole sensazione di tensione addominale così come lo stress che può essere combattuto praticando forme di rilassamento e attività come yoga e pilates.
Questi piccoli accorgimenti, insieme ad uno stile di vita più sano, vi aiuteranno a mantenere il vostro intestino in forma e la vostra pancia sgonfia e leggera.


FENIA DI PIETRO

13 settembre 2014

Gli alimenti sgonfia-pancia

La pancia gonfia è il cruccio di molte donne e sopratutto in estate comincia la ricerca di rimedi rapidi ed efficaci per tornare ad avere un addome piatto. Alimentazione sbagliata, intolleranze alimentari, stress e cattive abitudini possono provocare o peggiorare questo problema. Se la causa non dipende da patologie particolari o intolleranze, per le quali dovete rivolgervi al vostro medico, potete sgonfiare la pancia attraverso l'alimentazione che vi aiuterà a migliorare la digestione ed eliminare il gas in eccesso.
Frutta e verdura sono un toccasana per chi vuole eliminare il gonfiore addominale: ricchi di antiossidanti, fibre
e vitamine, favoriscono la funzionalità intestinale. 
Il finocchio, i carciofi e gli asparagi aiutano a favorire l'espulsione del gas, causa del gonfiore addominale, mentre frutti come mela e mirtillo intervengono nella regolazione della fermentazione intestinale. Altra frutta indicata per questo problema è l'uva perchè depura reni e fegato, ma anche l'ananas che aiuta la digestione, e la  papaya e l'avocado che contengono principi attivi disintossicanti e rigeneranti.
Il consiglio è quello di associare le proteine sempre con le verdure e spostare l'assunzione di frutti zuccherini lontano dai pasti per evitare la fermentazione dei cibi.
Tra gli ortaggi sono da limitare piselli, fagioli, fagiolini, cavoli, cipolle, melanzane, lieviti e carote che possono indurre flautulenza. Ed è bene evitare anche i legumi, le verdure cotte, i formaggi stagionati, le patate, il pane con tanta mollica e gli insaccati.
Prediligete i cereali integrali, il pesce azzurro e tisane a base di erbe al posto di caffè e tè.
Inoltre per evitare il gonfiore intestinale è meglio evitare alcolici e birra, gomme da masticare e bibite gassate che aumentano l'aria nello stomaco; dolci e dolcificanti poi, fermentando a livello intestinale, aggravano la percezione di pancia gonfia.
E' molto importante evitare il consumo di alimenti di difficile digestione, come intingoli, fritture, alimenti piccanti e ricchi di grassi: per insaporire i cibi, potete sostituire burro e altri condimenti grassi con spezie come salvia, rosmarino, basilico, menta e prezzemolo.


FENIA DI PIETRO

12 settembre 2014

Kate Moss per Stella McCartney

E' stata presentata a Londra qualche settimane fa, la nuova campagna pubblicitaria per la collezione A/I 2014 del brand Stella McCartney. A rappresentare la linea di abbigliamento e accessori moda per l'inverno del marchio inglese, la "sempre-verde" Kate Moss, protagonista del servizio fotografico che promuoverà  le nuove creazioni della stilista britannica. 


Gli scatti, realizzati a Londra da Mert Alas e Marcus Piggott, ritraggono Kate con minidress, maglioni e la nuova it bag Cavendish, una maxi borsa che rappresenta il fulcro della collezione Winter e destinata a diventare un must have.


La campagna pubblicitaria oltre alle foto comprenderà uno short movie dal titolo "Kate Dreams" , realizzato sempre a Londra la cui uscita è prevista a settembre.
"We're all golden sunflowers inside" ("Dentro siamo tutti girasoli d'oro"). Questa l'interpretazione che la stessa Kate Moss ha voluto dare di questa campagna in cui appare sexy e iperfemminile. Lo short movie attreverso i brani originali di Fred Gibson, ricrea un'atmosfera surreale immersa in una dimensione onirica in cui la top model è davvero splendida. Una Kate sognatrice immersa in paesaggi mozzafiato e d'impatto come ghiacciai e foreste o nel firmamento. Stella McCartney ha voluto curare personalmente la scelta delle immagini che mostrano una donna dallo stile sofisticato ma funzionale.

Per la settima volta Kate Moss torna ad interpretare la vision di Stella McCartney e nonostante i suoi 40 anni, ha un fascino e un appeal che manca alle sue colleghe più giovani. Dopo esser stata sostituita nel 2009 dalla splendida modella russa Natalia Vodianova, per anni musa della griffe, Kate è tornata ed è più sexy che mai. 
«Kate incarna perfettamente la donna Stella McCartney, volevo cogliere i suoi sogni e i momenti che abbiamo condiviso in questi anni. Per questa stagione volevo evadere verso una meta surreale perché la moda dovrebbe farci sognare, qualche volta.» ha commentato la stilista britannica. 
Kate is Back!


FENIA DI PIETRO

11 settembre 2014

Nail Art a pois

E' Nail Art mania! Se volete essere davvero alla moda il trend di questa estate è la manicure a pois, originale e divertente. Si chiama "polka dot" ed è una manicure realizzata con uno smalto colorato sul quale vengono sovrapposti dei piccoli pois di un altro colore.


Benchè possa sembrare complesso realizzarla, ci sono diverse tecniche per farla da sole nella comodità di casa propria senza doversi rivolgere ad un'estetista esperta.
Il primo passo, che deve precedere ogni manicure, è preparare le mani e le unghie. Immergete quindi le mani
in una bacinella di acqua tiepida e bicarbonato così da ammorbidirle. Dopo averle tamponate con un'asciugamano, elimina le cuticole e limate le unghie. Terminata questa operazione, stendete un pò di crema idratante sulle mani e sulle cuticole. Assorbita la crema si passa alla stesura dello smalto.
La scelta degli smalti da abbinare è fondamentale: per un effetto gradevole ricordati di accostare sempre
nuance che ben si adattano tra loro. Gli abbinamenti più In sono il classico bianco con pois neri, o il rosso come base e il bianco per i puntini. Il bianco poi è adatto anche con una base blu, in perfetto stile navy, o con una base giallo canarino, per un look più grintoso. Puoi anche osare sovrapponendo al colore neutro paillettes oppure smalti dalle colorazioni neon per un effetto davvero originale.
Ma passiamo alla realizzazione vera e propria.
Stendete con precisione due passate di smalto e, dopo averlo fatto asciugare bene, realizzate i pois. In questa fase bisogna dotarsi di un dotter, uno strumento ideato per realizzare i pois, acquistabile con punte di diverse dimensioni, in base alla grandezza dei puntini che volete realizzare. Il dotter può essere tranquillamente sostituito da un comunissimo stuzzicadenti oppure da una vecchia penna a sfera. Preleva quindi col dotter un po’ di smalto e appoggia delicatamente la punta sulle unghie. Una volta asciugato lo smalto, termina la tua manicure con un buon top coat trasparente che fisserà per molto tempo la nail art. 
Una manicure semplice da realizzare ma di grande effetto.


FENIA DI PIETRO

10 settembre 2014

Collezione Stella McCartney F/W 2014-2015

Presentata in passerella l'ultima collezione prêt à porter Autunno/Inverno 2014/15 di Stella McCartney. Per chi non lo sapesse il marchio Stella McCartney nasce da una collaborazione iniziata nel 2001 tra la stilista britannica, figlia del Paul dei Beatles, e Kering. Le sue collezioni non contengono mai pelle o pellicce, dato che la McCartney è vegetariana convinta e attenta alla salvaguardia del pianeta, e anche questa volta ha sfruttato la passerella per continuare la sua campagna a sostegno dei diritti degli animali. 
Al grido di "do-it-yourself!" (vestiti per star bene con te stessa), Stella McCartney ha presentato a Parigi le sue creazioni che mescolano eleganza e praticità. Una collezione femminile ma molto moderna fatta di abiti dalle forme morbide ed oversize, maxi pull e cappotti over tanto portabili da poter essere indossati in ogni momento della giornata.




Il mood, decisamente sporty- chic e con molti elementi rubati dalla moda uomo, è enfatizzato dall’uso della zip, a volte funzionale, altre applicata per dare vita a stelle, fiori e decorazioni astratte. Oltre alle zip, elemento caratterizzante la collezione, trova posto anche la tipica corda d’alpinismo utilizzata come originale decoro di mini abiti in maglia e camicie alla garçonne. 
Punto forte della linea il tailleur nei toni del blu e del verde, da abbinare a scarpe maschile e giacche e giacconi color nero e bordeaux. 



E ancora miniabiti con fili sfrangiati, maglieria, calzoni presi dallo sci e maxi bag tutti ricchi di decorazioni tridimensionali, drappeggi che danno movimento al tessuto e carattere ad abiti che a prima vista potrebbero sembrare molto basic.



La donna portata sul catwalk da Stella McCartney ha uno stile a metà tra maschile e femminile, è moderna, metropolitana ma anche attenta alla "vita reale" e alla praticità; elegante e femminile ma con l'esigenza di indossare vestiti comodi e portabili.


FENIA DI PIETRO

09 settembre 2014

Miley Cyrus nuda su V Magazine

Sembrava stesse tornando sulla retta via Miley Cyrus agli ultimi Mtv Video Music Awards dove ha fatto ritirare il suo premio ad un giovane senzatetto e invece ci siamo sbagliati. Miley è tornata a far parlare di sè e stavolta non per il suo impegno umanitario ma per il suo corpo apparso (per l'ennesima volta) senza veli. Questa volta però niente selfie provocanti o scatti hot autoprodotti, Miley ha voluto fare le cose in grande e si è fatta immortalareda Karl Lagerfield, direttore creativo di Chanel. 


In occasione dell'uscita di "Rebel", pubblicazione autunnale della rivista V Magazine, lo stilista e fotografo Karl Lagerfeld ha immortalato la popstar tutta nuda in mezzo ai peluche. Quasi un ritorno all'infanzia...ma in chiave hot! Miley Cyrus appare sexy nella copertina della rivista vestita solo da un costume da bagno in morbido pelo azzurro.


Il photoshoot realizzato da Lagerfield, prima dell'uscita di V Magazine in autunno, è stato postato sui social del giornale ma in versione censurata: il magazine ha infatti scelto, per ora, di censurare le parti intime della cantante ovviamente non presenti nella versione cartacea del giornale. Oltre ai nudi, ci sono altre foto in cui la Cyrus appare provocante e trasgressiva.



Nonostante la censura, i fan di Miley sono già in delirio e aspettano con ansia l'uscita della rivista. 
E così la cantante torna a dare scandalo sulla copertina di V Magazine dove era già apparsa nel 2013 in versione punk-fetish, in scatti molto più hard e aggressivi che tanto avevano fatto parlare di lei. Miley ha recentemente dichiarato di voler mettere la testa a posto, di essere in una nuova fase della sua vita nella quale preferisce non eccedere con le trasgressioni e gli Mtv Video Music Awards ne sono la prova. In realtà guando queste foto riesce arduo crederle...


FENIA DI PIETRO

07 settembre 2014

Beauty news: Silk Epil Wet & Dry

La depilazione è lo step più importante nella beauty routine di ogni donna, un rito irrinunciabile soprattutto d'estate quando non ci si può nascondere dietro strati di stoffa. Se non volete rivolgervi continuamente ad un'estetista e preferite un rimedio rapido e pratico, la soluzione è l'epilatore come il nuovo Silk Epil Wet & Dry della Braun.


Molto apprezzato dalle donne di tutto il mondo, è estremamente funzionale, maneggevole e dal design davvero moderno. 
Viene venduto insieme ad un un kit di accessori come testina epilatrice, testina rasoio, cappuccio di regolazione, cappuccio massaggiante, cappuccio massima efficienza, cappuccio aree sensibili, cappuccio viso, pochette, salviettine pre-epilazione  Olay/Olaz che rendono questo epilatore adatto alla depilazione di tutte le parti del corpo, anche ascelle e viso.
Grazie ad una lucina posta sul corpo macchina che permette di illuminare i peli meno in evidenza e alle testine flessibili che alzano i peli piatti a favore delle pinzette, potrete rimuovere anche i peli più corti, difficilmente eliminabili con ceretta o altri metodi di depilazione. Questo Silk Epil è infatti in grado di rimuovere anche i peli fino a 0,5 mm, le dimensioni di un granello di sabbia, grazie alle pinzette con tecnologia Close-Grip. Inoltre, come suggerito dal nome "Wet & Dry", questo epilatore può essere utilizzato sia a secco che sotto la doccia per una delicatezza massima. E per proteggere ulteriormente la pelle, prima della depilazione potete passare le salviette rinfrescanti Olaz che troverete nella confezione.
Testimonial del Braun Silk Epil Wet & Dry nonchè ambasciatrice del marchio, è la splendida attrice Jessica Alba.


«Jessica Alba è una donna forte, passionale e rappresenta un vero modello; per questo è la testimonial perfetta per parlare di bellezza quotidiana e di come i nostri prodotti possano aiutare le donne a sentirsi sempre al meglio. Braun l’ha scelta per i suoi principi, per il suo talento e per la sua abilità di destreggiarsi tra gli impegni della carriera di attrice e quelli di mamma» ha detto Alessandra Dolfini, Direttore Marketing Globale Braun. 
Ottimo su tutto il corpo, confort massimo, epilazione perfetta, design moderno è un'autonomia di quasi 40 minuti fanno di questo prodotto uno dei migliori epilatori sul mercato. Cosa volere di più?


FENIA DI PIETRO

06 settembre 2014

Segreti di bellezza:5 beauty tricks must have

Vi sveliamo oggi 5 piccoli segreti di bellezza per risolvere qualche fastidioso imprevisto e prendersi cura di sé stessi avendo sempre un look al top. 


1)Per noi donne avere le mani in ordine è il primo biglietto da visita, presentarsi con uno smalto rovinato, sbeccato o scheggiato darà l'impressione di essere sciatte e trasandate. Alle volte però già l'asciugatura dello smalto diventa un'impresa, stare noiosamente con le mani ferme non è per tutti. Io sono la prima, da buona iperattiva quale sono ho costantemente bisogno di muovermi. Nel nostro decalogo di beauty tricks oggi vi riveliamo un piccolo segreto per evitare la fastidiosa attesa dell'asciugatura dello smalto. Il trucco è molto semplice: basterà semplicemente riempire una bacinella di acqua fredda e lasciare le mani dentro in immersione per circa 30-40 secondi, in alternativa potete tranquillamente utilizzare il getto dell'acqua del rubinetto e passarci le unghie direttamente sotto. Et voilà come per magia il vostro smalto sarà asciutto e non rischierà di sbeccarsi subito dopo la manicure. 

2) Pelle grassa e sudore specialmente in estate possono rappresentare un fastidioso problema, il trucco cola e l'aspetto del viso è tutt'altro che gradevole. Molte ragazze hanno l'abitudine di cercare di ovviare al problema applicando su strati e strati di cipria e polveri libere, niente di più errato! In questo modo si rischia di peggiorare la situazione, l'aspetto del viso sarà peggiore, i pori risulteranno ostruiti dal sebo prodotto. La soluzione ideale per chi ha una pelle mista o grassa e portare sempre con se le salviettine assorbi sebo, vengono prodotte dalle principali case cosmetiche come Kiko ed Essence. Questi fogli hanno in pratica un sottile strato di talco che va ad assorbire il sebo in eccesso, opacizzando quindi la pelle. Rispetto al metodo tradizionale di ritoccare con la cipria il vantaggio è quello di evitare ulteriori stratificazioni di trucco, il make up verrà preservato e otterremo un effetto opaco. 


3) Può capitare che durante un periodo di stress o pre-ciclo proprio magari prima di una serata importante compaia un antiestetico e fastidioso brufolo. Un rimedio naturale ed efficace per stroncare sul nascere l'odiato brufolo è quello di agire in anticipo. Non appena intravediamo il rossore applicheremo con l'aiuto di un cotton fioc una goccia di tea tree oil sulla zona, questo olio essenziale che troveremo in erboristeria ci aiuterà a mandare via in fretta l'imperfezione. 

4) Capelli sottili e appiattiti? Un segreto per ridare vigore alle chiome è utilizzare lo shampoo a secco solo sulle radici e poi spazzolare energicamente. Lo shampoo a secco serve normalmente a rimuovere il grasso dai capelli tra un lavaggio e l'altro ma può avere anche altri utilizzi, applicando questo piccolo trucchetto si otterranno capelli con uno splendido volume.

5) Un sorriso splendente è forse una delle migliori armi di bellezza che possiamo sfoggiare. Ci sono molti modi per ottenerlo: effettuare trattamenti professionali dal dentistica è quello più semplice, ci sono poi i rimedi casalinghi, strisce sbiancanti, dentifrici, soluzioni di bicarbonato e limone. Alcune celebrities però utilizzano piccoli segreti di bellezza meno conosciuti. Un rimedio poco noto ma efficace è quello di utilizzare le fragole, questi gustosi frutti infatti contengono acido malico che aiuta a sbiancare i denti e fa al contempo molto bene alle nostre gengive. Basterà semplicemente tagliare a metà una fragola e strofinarla sui nostri denti lasciando poi agire per qualche minuto e sciacquare. Per ottenere un risultato ottimale il rimedio va riapplicato più volte, in poche settimane avrete l'effetto desiderato. 
I 10 trucchi di bellezza più strani

05 settembre 2014

Mostra del Cinema di Venezia: i look delle star

La 71esima Mostra del Cinema di Venezia è giunta a metà del suo cammino e ciò che resterà nella memoria del pubblico, oltre ai film in concorso, sono le star internazionali che si sono susseguite sul red carpet e in particolare i loro look. Dopo una carrellata di Vip nostrane vi mostriamo alcuni degli outfit più glamour indossati dalle dive d'oltreoceano. 
Tra le star internazionali una delle più apprezzate è stata l’affascinante Uma Thurman, che per l’occasione ha indossato un vestito nero e grigio di Azzedine Alaia. 


L'attrice, che ha calcato il red carpet nella sesta giornata della Mostra, ha convinto con un abito elegante e dal taglio retrò con gonna midi e una cintura di pelle che spezza alla perfezione con il collier di diamanti di Chopard. Sandali basic neri e acconciatura con trecce incrociate che lasciano scoperto il viso e arricchiscono il look dell'attrice.
Tra le ospiti più attese, l'attrice statunitense Emma Stone che si è presentata sul red carpet con un nuovo taglio davvero alla moda. Il suo abito, della linea Valentino Haute Couture, è di un intenso verde scuro perfettamente intonato alla sua pelle diafana  e ai capelli rosso rame. 


Molto più rock il look della protagonista e musa delle ultime pellicole di Lars Von Trier, Charlotte Gainsbourg. Per la presentazione di alcune scene del suo film Nymphomaniac, ha scelto un outfit sadochic, perfettamente in linea col suo personaggio: abito corto di pelle nera monospalla con apertura a v sullo stomaco di Anthony Vaccarello.


Molto più chic la mise sfoggiata dall'attrice in occasione della prima del film “Three Hearts”: abito custom made Louis Vuitton, disegnato da Nicolas Ghesquiere composto da top e gonna in seta ricamate con paillette nere arancio e blu. 


Possono toppare qualche film ma in fatto di look le attrici straniere non sbagliano un colpo!


FENIA DI PIETRO

04 settembre 2014

Come mantenere l'abbronzatura dopo l'estate

Le vacanze volgono al termine e molti sono già tornati al lavoro ma se vuoi che l'estate prosegua, almeno sulla pelle, ti sveliamo alcuni semplici gesti quotidiani che ti permetteranno di mantenere l'abbronzatura più a lungo.

La parola d'ordine è Idratazione. Non dimenticare di spalmare un bel pò di crema idratante dopo ogni doccia e se la pelle è molto secca non esitare a passarla più volte al giorno. Perfette le creme a base di vitamina E e aloe ma anche il doposole avanzato dalla vacanza: oltre ad avero lo stesso effetto delle creme idratanti, contengono sostanze particolarmente nutrienti e rinfrescanti.
Una pelle idratata si ottiene anche a tavola dove frutta e verdura non devono mai mancare. Esse infatti combattono l'azione dei radicali liberi e quindi l'invecchiamento cellulare mentre cibi come agrumi, kiwi, peperoni e cavolfiore sono ricchi di Vitamina C. Noci e mandorle, invece, sono  fonte di minerali come selenio e zinco, dall'azione antiossidante. Inoltre cerca di bere almeno due litri di acqua al giorno.
Per mantenere più a lungo la tintarella, preferisci la doccia al bagno poichè immergersi nell'acqua tiepida
favorisce il distacco delle cellule superficiali della pelle col rischio di ritrovarsi a chiazze. Sotto la doccia poi non usare detergenti troppo aggressivi ma scegli quelli specifici per pelli abbronzate che di solito sono a base oleosa: risultano più. delicati e non seccano l'epidermide. In ogni caso, sempre meglio detergenti delicati con un pH compreso fra 4,5 e 5,5. Da evitare quelli contenenti sodium lauryl sulfate e sodium laureth sulfate che possono irritare la pelle
E dopo la doccia asciugati con tessuti morbidi ed evita lo sfregamento eccessivo che potrebbe irritare la pelle e rimuoverne lo strato superficiale. Per la depilazione meglio evitare la ceretta che, sollevando gli strati più esterni della pelle, potrebbe togliere l'abbronzatura. 


FENIA DI PIETRO

03 settembre 2014

I look delle italiane alla Mostra del Cinema di Venezia

La Mostra del Cinema di Venezia è un evento che ogni anno catalizza l'attenzione di media e pubblico: benchè si possano, in questa occasione,vedere film in anteprima e opere di grandi registi, ciò che interessa maggiormente sono le star che calcano il red carpet e i loro look. E' l'occasione perfetta per apparire di fronte ai fotografi, farsi ammirare dai fans e indossare abiti di alta moda. Ma come si sono comportati i Vip italiani che hanno preso parte a questa 71esima edizione del concorso?
Madrina quest'anno della Mostra del Cinema è stata l'attrice Luisa Ranieri che con i suoi look ha convinto anche i più critici.In occasione del tradizionale photocall sulla spiaggia di fronte all'Excelsior, la bella napoletana si è presentata scalza con longuette nera trasparente e camicia bianca. 


Un look sobrio e naturale arricchito dai capelli raccolti in un piccolo chignon destrutturato e da trucco nude. Azzeccata anche la scelta di non indossare gioielli. 
La sera, sul red carpet è apparsa radiosa in un elegante abito blu con bustier realizzato da Armani Privé che esaltava le sue forme. A corredo dell'abito una preziosa parure a cinque stelle griffata Chopard in oro bianco con diamanti e un trucco dalle tonalità della terra. 


Altra italiana la bella Isabella Ragonese, che per l’evento ha scelto il lungo. Look romantico per il vestito di Alberta Ferretti,  di un bel rosa intenso, drappeggiato con scollo quadrato e gonna scivolata, al quale è stato coordinato un collier di pietre colorate. Molto bon ton anche la scelta del trucco e dell'acconciatura. 


Ma il look che le donava di più è stato quello sfoggiato sul red carpet successivo: abito lungo di Roberto Cavalli in nero sparkling con una profonda scollatura.


Il red carpet però non è solo la passerella delle attrici ma anche quella dei personaggi dello spettacolo e delle modelle. La più bella è stata sicuramente Bianca Balti che con il suo fascino naturale e la sua grazia innata ha incantato tutti. Per il suo look ha scelto gli stilisti Dolce e Gabbana: abito lungo total black acceso da fiori rossi.


FENIA DI PIETRO

02 settembre 2014

Doposole fai da te


Dopo una lunga giornata trascorsa al mare la pelle ha bisogno di idratazione e nutrimento e nel caso di leggere scottature è necessario lenire la pelle arrossata. Tornati a casa, la prima cosa è fare una bella doccia per eliminare salsedine e residui di crema solare; dopo esservi asciugati, reidratate la pelle utilizzando un doposole. In questo modo non solo renderete la pelle più bella ma vi assicurerete un’abbronzatura più omogenea. 


Ci sono diversi doposole in commercio, ma potete prepararne uno ottimo anche in casa: la vostra crema sarà naturale e ricca di nutrienti.
Gli ingredienti base sono l'aloe Vera, l'olio di oliva spremuto a freddo, l'olio di cocco, il burro di Karitè biologico e l'olio essenziale di lavanda. Prodotti come il burro di karitè, l'olio di oliva e l'olio di cocco sono ottimi idratanti naturali mentre l'Aloe Vera è un rimedio naturale efficace per lenire la pelle arrossata dal sole: essa infatti viene tradizionalmente utilizzata per le sue proprietà lenitive e per ridurre pizzicore e pelle che tira. L'olio essenziale di lavanda, servirà sia per profumare la ricetta. ma è anche un calmante per la pelle irritata.
Ma veniamo alla preparazione. 
Miscela 4 cucchiai di aloe vera gel, 4 cucchiai di olio di oliva, 4 cucchiai di olio di cocco, 1 cucchiaio di burro di Karitè con 10 gocce di olio essenziale di lavanda. Scalda a bagno maria gli ingredienti solo il tempo necessario per fondere il burro di Karitè. Miscela con energia utilizzando una frusta elettrica fino a rendere spumosa la preparazione. Lascia raffreddare e conserva in frigorifero per un effetto "ice" più intenso e rivitalizzante. Affinchè svolga la sua funzione, è necessario utilizzare questo preparato più volte al giorno anche su pelle bagnata, subito dopo la doccia. Migliorerete così il livello di idratazione della pelle e otterrete una perfetta e duratura abbronzatura.


FENIA DI PIETRO

31 agosto 2014

Blake Lively nuovo volto L'Oreal

"Attrice di puro talento nello scenario cinematografico internazionale; la sua bellezza esplosiva emana glamour e uno stile unico". Sono queste le parole scelte dal marchio L'Oreal per presentare la sua nuova testimonial, la splendida Blake Lively. 


Nata in California 26 anni fa, Blake Ellender Brown, questo il suo nome completo, ha calcato il suo primo set cinematografico a soli 11 anni ma ha raggiunto la popolarità internazionale solo nel 2007 grazie al ruolo di Serena van der Woodsen nella serie televisiva Gossip Girl. 
Dal 2014 si è aggiunta alla schiera delle ambasciatrici L’Oréal Paris e darà il volto, o meglio la sua chioma color miele, a trattamenti per capelli e colorazione.
«Sono emozionata e onorata di unirmi a questo incredibile team di donne straordinarie che rappresentano L’Oréal Paris. Crescendo, mi sono sempre ispirata al contenuto del messaggio “Perchè noi valiamo”, pronunciato dalle tante e versatili ambasciatrici del brand e vissuto quotidianamente dalle donne che
indossano un prodotto L’Oréal Paris» ha fatto sapere l'attrice.
E' grande l'orgoglio dell'attrice che ritiene che le fondamenta della bellezza si trovino nella fiducia in sè stessi.
Cyril Chapuy, Presidente Internazionale di L’Oréal Paris ha affermato «Siamo orgogliosi di accogliere Blake Lively tra noi. Blake incarna perfettamente i codici contemporanei del glamour di Hollywood. Eleganza, 
classe e sensualità. E’ diventata un’icona di bellezza per tutta una generazione, con i suoi capelli dorati, lo sguardo luminoso e il sorriso irresistibile. Oggi, questa donna così carismatica e con una carriera così sfolgorante al suo attivo, si unisce alla famiglia L’Oréal Paris»  
Blake non è nuova al ruolo di testimonial; come non ricordarla nello spot del profumo femminile Gucci Première o come volto del marchio Chanel.



Dopo un periodo di silenzio e dopo il matrimonio nel 2012 col collega Ryan Reynolds, l'attrice americana torna alla ribalta in grande stile.
Un'occasione unica, un ruolo di prestigioso e una conferma per Blake Lively che la fama internazionale è finalmente arrivata.


FENIA DI PIETRO

30 agosto 2014

Idee Viaggio: Consigli per il primo Cicloviaggio


Questa primavera abbiamo scelto un modo nuovo (per noi) di viaggiare, abbiamo scelto un modo più lento, più rilassante e più ecologico: un cicloviaggio. La destinazione era nella nostra mente già da un anno, ma solo in primavera ci è sembrata realizzabile: visitare la valle della Loira e tutti i fantastici chateau che rendono questa regione nel cuore della Francia un vero “bosco incantato delle favole”.

Per leggere il nostro breve diario di viaggio cliccate qui (a breve).

In questo articolo vi racconteremo la nostra esperienza di organizzazione del viaggio, dei nostri mezzi, delle difficoltà incontrate nel trasporto e in tutte quelle piccole esperienze che abbiamo sperimentato da novelli cicloviaggiatori.

Parlando di cicloviaggio la prima cosa da prendere in considerazione è la nostra bicicletta, ci sono tanti modi di intendere questo mezzo meccanico quanti i ciclisti sparsi per il mondo. Dunque non ci sono regole e ogni bici è ammessa per poter godere di qualche giorno di relax visitando posti meravigliosi.

La Loira è molto attrezzata per ospitare i cicloviaggiatori, ci sono numerosi servizi destinati a questa categoria di viaggiatori “green”:

• Il più utilizzato è certamente il servizio di NOLEGGIO della bicicletta, la comodità di questo servizio è di evitare la scomodità e il costo del trasporto della bici in aereo/treno per arrivare a destinazione, il suo punto debole è nell’utilizzare, magari per molti chilometri, una bici non perfetta per la nostra fisionomia. Alcuni servizi permettono di consegnare la bici in un luogo diverso da quello in cui si è noleggiata, questo è molto utile in caso in cui il nostro viaggio non sia un anello circolare.

• Altro servizio molto comodo è il BAG DROP, in genere è un servizio acquistabile in numerosi pacchetti di agenzie di viaggio o organizzatori di cicloviaggio, consiste nel trasporto dal punto di partenza al punto di arrivo dei bagagli, evitando, così di doverli caricare sulla nostra bici alleggerendoci quindi durante il viaggio.

Questi servizi possono agevolare il viaggio di chi ama tutti i comfort ma noi avevamo deciso di vivere in maniera completa il nostro viaggio con le nostre bici. A proposito di bici, come vi ho accennato in precedenza, non c’è limite, o quasi, alla scelta della vostra bici potete utilizzare la vecchia bici da passeggio di vostro nonno, la mountain bike acquistata al centro commerciale o la bici pieghevole che usate per i vostri spostamenti in città. Giusto un paio di consigli prima di inforcare la vostra bici e iniziare l' avventura:
1) In base alla destinazione del vostro viaggio potrebbe essere utile avere una bici dotata di cambio per poter variare il rapporto in caso di salite, una buona regola è di prevedere un rapporto più leggero di quello usato in città per permettervi di avanzare anche con un peso superiore a quello a cui siete abituati a trasportare in bici (bagaglio, spesa al supermercato ecc.) e di non stancarvi quando passerete molte ore seduti in sella.
2) Un abbigliamento e una sella ben collaudate. Non cedete alla tentazione di acquistare qualche fantastico prodotto nuovo poco prima di partire per il vostro viaggio, programmate questi acquisti diversi mesi prima e testateli per molti km prima di essere certi che facciano al caso vostro e date modo e tempo al vostro corpo di abituarsi a ciò che indossate (scarpe, guanti, pantaloncini, sella, manubrio ecc.).
3) Bagagli: sono necessari per portarvi dietro tutto l’occorrente. Un consiglio molto importante è quello di cercare di caricare la maggior parte (o meglio la totalità) dei vostri bagagli sulla vostra bicicletta e non dentro zaini. Questo vi alleggerirà il viaggio e vi permetterà di godervi maggiormente la vacanza. Esistono diversi tipi di borse da bici e non tutte si adattano a tutte le biciclette. Possiamo dividerle in due grandi categorie: borse da telaio e borse da agganciare ai portapacchi. Le prime attraverso strap, velcro e cinghie si legano direttamente al telaio, sotto la sella e sul manubrio. Queste borse hanno diversi vantaggi, tra i quali, essere molto leggere, non necessitare di alcun portapacchi per poterle portare con voi ed essere adattate a più bici in vostro possesso; generalmente però non sono molto capienti (in genere con questa soluzione che vedete in foto comprensiva di borsa sottosella, borsa da telaio e borsa da manubrio si arriva a una capacità di 30-35 litri, considerate che un bagaglio a mano da portare in aeroporto è in genere 40 litri). Altra grande categoria di borse da viaggio sono le borse da agganciare ai portapacchi: il loro più grande pregio è nella capienza (si possono raggiungere anche capienze di oltre 100 litri), possono essere trasportate tende, sacchi a pelo e abbigliamento per moltissimi giorni di viaggio. Ovviamente tutto ciò ha un peso ed è questo il fattore negativo principale di questa tipologia di soluzione da viaggio.
4) Ultimo consiglio riguardante la bicicletta è di controllare attentamente lo stato di usura dei pneumatici, della catena, delle corone e dei pignoni della trasmissione e dei pattini dei freni. Cerchiamo di limitare il più possibile i guasti meccanici durante il viaggio e qualora essi si presenteranno (il più comune è la classica foratura) non facciamoci cogliere impreparati: portiamo con noi sempre almeno 1 camera d’aria, alcune toppe, una pompa e gli stallonatori per sganciare il copertone dal cerchio. Ovviamente alleniamoci in garage a cambiare una gomma e non impariamo a farlo lungo una strada polverosa in terra straniera per non rendere un piccolo inconveniente qualcosa di molto stressante :)

Per quanto riguarda l’organizzazione del nostro viaggio tra i castelli della Loira, avendo deciso di portare con noi le nostre bici da corsa abbiamo optato per il trasporto in treno. Ci sono diversi treni TGV che partono da Milano P.ta Garibaldi e Torino P.ta Susa ogni giorno con destinazione Parigi, il viaggio dura 7 ore (da Milano) ma il paesaggio che si attraversa è davvero suggestivo (è la nostra prima volta a Parigi in treno!). Tutti i treni ad alta velocità (compresi i nostri Freccia Rossa/Argento e Italo), non consentono il trasporto della bicicletta completamente montata. E’ dunque necessario smontare entrambe le ruote, legarle al telaio con un nastro o delle fascette plastiche e riporre la bici in un borsone. Ne esistono di specifici per bici da prezzi che variano dai 30 ai 200 euro in base alla protezione che offrono. In treno, non è necessario avere con se borsoni molto imbottiti in quanto caricherete voi stessi le bici sul treno e le poggerete negli appositi bagagliai posti nei corridoi di collegamento tra i vari vagoni. Il trasporto della bici è gratuito e vi consiglio di lasciare al deposito bagagli della stazione le borse con cui avete trasportato le bici per evitare di portarle con voi (il prezzo è di circa 5 euro al giorno).
Il trasporto sui treni locali francesi invece è sempre garantito ed è possibile accedere anche con la bici montata (servizio sempre gratuito). I trenini locali che viaggiano lungo la loira hanno il pianale basso, privo di scalini e permette l’accesso alla bicicletta senza doverla sollevare!!
Il trasporto in aereo invece richiede delle attenzioni maggiori, imballate per bene le vostre amate biciclette con materiale imbottito e scotch da imballaggio per evitare che i numerosi scossoni del trasporto e delle operazioni di stivaggio danneggino il vostro mezzo di locomozione!

Spero di essere stato utile a coloro che ancora non hanno pensato a questa forma di viaggio e di non aver annoiato troppo coloro che hanno già viaggiato in lungo e in largo in sella al proprio destriero …ops bici!
Per qualunque domanda, intervento o riflessione commentate!

Buone Pedalate!
GM

Tutte le novità dal mondo dei sandali


Se quando pensate ai sandali vi vengono in mente delle scarpe dai tacchi vertiginosi o delle infradito ultraflat, 
non siete molto aggiornate. Il sandalo, la scarpa più amata dalle donne in estate, negli anni ha subito diverse trasformazioni e anche quest'anno gli stilisti lo hanno proposto in diversi modelli veramente originali. 
Tra i diversi "corsi e ricorsi storici", oltre ai sandali in gomma tornati direttamente dai mitici anni '90, ecco ricomparire anche i sandali carro armato.
In versione alta o bassa, con tacco o flat hanno fatto la loro ricomparsa questa estate, diventando un oggetto del desiderio per molte donne. Disponibili sia con suola gommosa e flessibile che con suola rigida, il primo a riproporle,ormai anni fa, è stato Nicolas Ghequière quando si occupava della direzione creativa di Balenciaga, ma il boom è arrivato solo questa estate e gli stilisti giurano che il loro successo proseguirà anche questo inverno.
Tra i modelli più cool per l'autunno quelli in versione stivaletto, come il modello con oblò e fibbie di H&M o quello bicolor proposto da Asos.



Se invece preferite un sandalo più sobrio, il “chunky heels” fa al caso vostro.
Si tratta di un sandalo con tacco medio e largo, molto pratico e di tendenza, da indossare in ogni momento della giornata. Perfetti per chi non ama l'ultraflat ma al tempo stesso non disdegna la comodità, questo sandalo può essere indossato sia di giorno a lavoro, sia di sera durante aperitivi e cene tra amici. 
Irrinunciabili quelli classici in pelle e tinta unita, total black o nei colori cuoio, da abbinare anche a dei semplici jeans.



Più eleganti le varianti must have in oro e argento che vi faranno brillare.



Molto bon ton i modelli bicolor, in suedè o con applicazioni di brillanti  sul collo del piede e sul tacco, perfetti su gambe nude, con minidress e gonne midi.




FENIA DI PIETRO

 

Seguici

www.facebook.com/ideebeautyblog

Contattaci

Email us: ideebeauty@live.it

IdeeBeauty.it CREW