• In evidenza •

Halloween 2021: i make-up più iconici a cui ispirarsi quest'anno

  (Beauty)Trick or Treat? Si avvicina la notte più terrificante dell'anno, occorre sguinzagliare la fantasia! ____________________ Una sola cosa è certa: seppur non sia una festività tipicamente italiana, la notte di Halloween è uno tra gli eventi più attesi dell'anno e non ha decisamente faticato ad entrare nei nostri cuori sin da quando, da bambini, non siamo venuti a conoscenza della sua esistenza, di un'occasione con un non so che di magico dove potersi travestire da mostriciattoli irriconoscibili e scorazzare in giro con gli amichetti a fare baldoria. Quanto ci si diverte poi ad intagliare le zucche, dando loro buffe espressioni, come  manifestazione della propria creatività? Per non parlare poi di tutti quei dolcetti -pare proprio che ogni occasione sia buona per mangiare-. Se non altro, la festa di Halloween è una ferma scusante per avvicinarci a quel mondo sinistro ed oscuro il quale rifuggiamo ma che al contempo, è innegabile, ci attira terribilmente. Ebbene, essa

5°giorno MILANO FASHION WEEK 2018-19 FERRAGAMO, ARMANI, MISSONI, SANDER

5° GIORNO DELLA MILANO FASHION WEEK F/W 2018-19
APPUNTAMENTO CON LA MODA



SALVATORE FERRAGAMO

A Paul Andrew, nuovo direttore creativo del womenswear e  Guillaume Meilland, impegnato nel menswear, l'arduo compito di mantenere vivo l’heritage della maison italiana e di riportarla agli antichi splendori. Lo scorso anno si è avuto un notevole calo nelle vendite. Quest'anno con la loro nuova collezione vogliono puntare sullo stile, rigore ed eleganza pura. Per quanto riguarda la collezione femminile, il concept è incentrato sull'eleganza delle donne di altri tempi. Donne che Ferragamo ha vestito, come Katherine Hepburn. Tornano le camiciette chiuse al collo, spille e copri spalla, pantaloni da cavallerizza, ampie mantelle e tailleur pantalone. Unico vezzo permesso riguarda i capi in pelle, abbinati a tessuti come la lana e seta. Per i colori vediamo un rigoroso campionario invernale: nero, cammello, tabacco, merlot, con punte verde e viola.




GIORGIO ARMANI

Giorgio Armani per l’autunno-inverno 18-19 immagina uno stile super femminile, moderno, dove vediamo l'uomo attingere dall'armadio della donna e viceversa, con lunghi cappotti annodati e sfumature azzurro polvere e rosa cipria. Luoghi e mondi diversi per raccontare la poetica eleganza di un futuro contemporaneo. 
In passerella vediamo il prototipo della donna in carriera, adornata da tailleur grigi e con stampe, finemente lavorati per risaltare forme nascosta da tagli sartoriali dritti. Giacche brevi da indossare con pantaloni ampi, abiti fluidi e dai tessuti metalizzati, ecopellicce, ankle boots, anfibi e clutch piatte come punti di forza. 



MISSONI


Angela Missoni descrive la collezione come un'evocazione metropolitana, il racconto di un viaggio nei caldi paesi caraibi. Troviamo questo concept nei colori usati per i tessuti. Rosso, giallo, verde, ottanio.
Trasforma la celeberrima maglia di lana in lunghi abiti, gonne dal sapore gipsy, abiti fluidi in maglia patchwork, ampi poncho da indossare con pantaloni a zampa, giubbini over e cappotti maschili. La donna di casa Missoni veste casual chic, ricca di sovrapposizioni e mix di tessuti e soprattutto colori.





JIL SANDER

Forme morbide, orli asimmetrici, maglie avvolgenti. "Comfort zone" questo è il concept della linea disegnata e creata da Jil Sander per la donna del 2018-19. La ricchezza e ricercatezza dei tessuti si fonde con la purezza e rigorosità delle linee. Gonne lunghe, ampi pantaloni e coat, maglia avvolgenti e stole. Jil Sander vuole dare alle donne un senso di protezione, indossando i suoi capi. 


Se vi siete persi le collezioni Blumarine, Krizia, Cavalli e Versace date un occhio al 4° giorno della Fashion Week!

Chiara Del Vecchio

Commenti