Disponibile la nuova collezione autunno-inverno di Wolford

Collant, lingerie, abiti e accessori firmati Wolford: la stagione fredda si presenta all’insegna dell’eleganza e delle tonalità decise ma sobrie 


Sugli e-shop e nei punti vendita è ora disponibile la collezione Autunno-Inverno 2015-15 di Wolford. Quali sono i tratti fondamentali dell’inverno 2015 secondo Wolford? Innanzitutto, la femminilità, asset intramontabile e fondamentale per l’azienda: ogni donna ha il proprio stile e ogni linea della nuova collezione è dedicata a una tipologia femminile diversa, fermo restando che l’eleganza e la sensualità sono il minimo comune denominatore. 

 A livello di colori, l’orientamento è verso tinte decise ma sobrie, senza picchi di acidità, che possano facilitare l’equilibrio nel mix&match dei diversi capi. Tra le nuance più usate, il Madeira, un bordeaux cupo e sexy, la delicatezza neutra del Bellini e la versatilità del grigio-ghiaccio Morning. A questi si aggiungono nero e bianco, immancabili nell’armadio di ogni donna di classe. 

 Per quanto riguarda i patte
rn, Wolford è un marchio famoso per le linee essenziali e l’uso sapiente del monocromo, ma qualche pattern accuratamente selezionato arricchirà ogni outfit. Ad esempio, inserti in pizzo, delicati motivi floreali, piccoli polkadots, lavorazioni a nido d’ape, similpelle e Swarovski Elements.
 Inoltre, ha appena avuto luogo un evento esclusivo, un fashion show durante il quale è stata celebrata la bellezza a 360 gradi: il 6 luglio a Bregenz è stata presentata la nuova collezione SS2016 di Wolford. 
 Bregenz, amena cittadina sulle rive del lago di Costanza, è la storica sede del brand austriaco, rinomato nel mondo e presente in maniera capillare tramite le sue esclusive boutique e gli e-commerce. Wolford continua a distinguersi per qualità e stile, annoverando tra i suoi clieti affezionati anche VIP e celebrities. Questo grazie all’attenzione al dettaglio, allo studio costante dei materiali e delle tecniche di lavorazione e al fashion design riconoscibile e di classe.

Commenti