Valentina la nuova it bag di Liu Jo per la primavera 2014: prezzo e colori

Prima di svelare la  collezione completa per la  bella stagione, il brand di abbigliamento e accessori Liu Jo ha lanciato in concomitanza della festa degli innamorati  la nuova linea di borse Valentina. 

Dopo il successo della it-bag Amélie, presentata a Natale, si può immaginare che anche questa conquisterà ben presto il cuore delle innumerevoli seguaci del brand.

Resa pubblica per la prima volta sulla pagina Facebook del brand, la linea Valentina non è una limited edition per il 14 febbraio, ma fa parte della collezione Liu Jo Accessories Primavera Estate 2014, ed è possibile sceglierla in tre differenti modelli:
  • ·         Bauletto grande ( prezzo al pubblico di 145 euro),
  • ·         Utility ( prezzo al pubblico 79 euro)
  • ·          Shopping grande (prezzo al pubblico 139 euro).


Le borse sono disponibili nelle varianti  Glass Berry, Blu Lapis e Nero.


 Fanno parte della serie  P/E 2014 inoltre tre accessori decisamente glamour, perfetti per completare  il look  Liu Jo , adatti come regalo, ovvero il portafoglio ( prezzo al pubblico 69 euro) e due portachiavi a forma di farfalla ( prezzo al pubblico 39 euro).

Nate da una lunga tradizione artigiana e da una dichiarata vocazione per il Made in Italy, le borse della serie Valentina presentano, come tutti i prodotti di pelletteria Liu Jo (da due stagioni a questa parte), il certificato di tutela della durata di 24 mesi, che mette al riparo "da eventuali anomalie intrinseche nel prodotto o difetti di fabbricazione preesistenti all'atto dell'acquisto, esclusivamente se segnalati al negozio entro 2 mesi".


 Questa è un'ulteriore garanzia della qualità dei prodotti e dell'attenzione per i clienti del marchio con sede a Carpi (Modena), che è diventato uno  dei brand più amati dalla fashioniste, decretandone il successo in Italia come all'Estero.
 Perchè aspettare quindi?! Immergetevi anche voi in quest'avventura tutta Made in Italy per cominciare alla grande la nuova stagione!!!



Antonella Ciciriello



Commenti