Le nuove borse Liu Jo per la Primavera 2014

La Liu Jo, azienda di abbigliamento italiana, ha presentato la nuova collezione di abiti e accessori per la prossima stagione Primavera - Estate 2014. In particolar modo per quanto riguarda le borse, il catalogo propone una linea molto glam e dai colori sorbetto, molto coerente con lo stile del brand di Modena. 
In linea con la bella stagione le bag Liu Jo saranno caratterizzate dai colori vivaci e dai dettagli eleganti e chic; non mancheranno inoltre i toni più classici che meglio si adattano ad ogni occasione d'uso. 
Diversi i modelli disponibili, dalle shopper alle handbag, dai bauletti alle clutch e le pochette da sera così da soddisfare tutte le esigenze e tutti i gusti. 
Nella collezione ritroviamo la borsa Amelie, la it bag della primavera 2014 presentata già quest'inverno, che segue il successo e la fama delle precedenti Kate, Matilda e Sophia. 


Amelie, un bauletto in eco nappa dalla forma arrotondata, sarà disponibile in diversi colori vitaminici e chiari, dal giallo al turchese, dal bianco al rosso, ad un prezzo di € 139. 
Tante le novità sia sul versate dei modelli da giorno che in quello delle borse da sera. Come i nuovi bauletti della linea Melanie, borse a mano di piccole dimensioni, a tinta unita con effetto vernice embossed. 


Disponibile sia nei negozi che sul sito della Liu Jo ad un prezzo di € 90 nei colori grigio, rosso e nero e nei nuovi colori per la stagione calda: giallo, blu e beige. 
Nella collezione spicca anche il bauletto in pelle di mucca Claudia: una borsa di medie dimensione dalla linea classica con dettagli dorati e charm decorativo staccabile. 


Potrà essere vostra al prezzo di € 239 nei colori, tra gli altri, aragosta o nero. 
Tutte le borse sono state pensate per adattarsi perfettamente agli abiti della nuova linea di abbigliamento P/E presentata attraverso il volto (e il corpo) della top model Kate Moss. 


E così dopo aver dato il nome alla it bag del brand Kate, la Moss torna ed essere testimonial del marchio italiano.


FENIA DI PIETRO

Commenti