• In evidenza •

CLEO GLOW MAKEUP: Trucco Luminoso Estate 2018

CLEO GLOW MAKE-UP Trucco luminoso ed intenso, degno di una Regina
Brillate e fate risplendere il vostro viso di luce. Per quest'estate il Glow MakeUp la fa da padrone. Come la Regina Cleopatra, le moderne "Gold Girls" illumineranno il viso. Dorate sfumature regaleranno nuova vita al solito e banale trucco di tutti i giorni.  Con piccoli accorgimenti potrete rendere più Glow il vostro makeup, nonostante le alte temperature.

Glowing make up: la tendenza domina l'Estate 2018, con nuove interpretazioni che fondono basi iper luminose, highlights realizzati con la tecnica dello strobing e accenti perlescenti sugli occhi e sulle labbra. L'incarnato è il grande protagonista a tutta luce, complici fondotinta dalle formule satinate e dalla texture leggera, arricchita con particelle riflettenti, che uniformano la pelle e ne valorizzano il naturale splendore. Ivolumidel volto sono accentuati con tocchi sapienti dihighlighter, applicato con latecnica dello strobingsu zigomi, tempi…

Haute Concrete di Sabrina Persechino ad AltaRoma AltaModa



Sfila al Maxxi – Museo delle arti del XXI secolo di Roma, la stilista Sabrina Persechino, un background ed una formazione da architetto "prestato alla moda". E non a caso i venticinque capi presentati sono ispirati ai grandi dell'architettura contemporanea : da Zaha Hadid a Jean Nouvel e Renzo Piano. "LA MODA È UN'ARTE CHE GENERA EMOZIONI, FATTA DI TESSUTI, TEXTURE, MATERIALI, FINITURE, TAGLI, CUCITURE, SAPIENTI MANIFATTURE. PROGETTO UN ABITO COME FACCIO PER UN EDIFICIO: PIANTE, PROSPETTI, SEZIONI, PROPORZIONI, TAGLI, LUCI E OMBRE CHE AVVOLGONO LA FIGURA UMANA." dichiara la stilista. E quasi sembra risponderle di rimando, Renzo Piano quando afferma che: "L'architettura è un'arte. Usa tecniche per generare emozioni e lo fa con il proprio linguaggio fatto di spazio, proporzioni, luce e materiale. Per un architetto la materia è come il suono per un musicista o le parole per un poeta."



Fatto sta che dall'incontro diretto con i tre architetti, nasce la nuova collezione Haute Concrete, il cui nome si riferisce al legame simbiotico tra i materiali che, aggregati, compongono gli abiti, intesi come struttura. Haute Concrete, perché la miscela, fatta principalmente di sete e metalli, imita il processo di preparazione del calcestruzzo armato, conglomerato artificiale costituito da una miscela di legante, acqua e aggregati (sabbia e ghiaia) gettato in casseforme di legno con anime di ferro. di S.C.

Commenti