Sarah Jessica Parker diventa stilista



Quando la realtà supera la fantasia! Sarah Jessica Parker, la Carrie di Sex and the City, è diventata creatrice di scarpe collaborando con Manolo Blahnik, proprio lo stilista preferito di Carrie nella serie televisiva. 
La linea, tutta 'made in Italy',  arriverà nei negozi all'inizio del 2014 con il nome SJP e le scarpe avranno un prezzo che va dai 150 ai 450 dollari; potranno essere acquistate presso gli store Nordstrom, catena di grande distribuzione statunitense di calzature, abbigliamento, accessori, borse, gioielleria, cosmetici, profumi e anche mobili. Esistono ben 225 negozi Nordstrom distribuiti in ventinove paesi degli Stati Uniti.

Le scarpe create da Sarah Jessica Parker portano i nomi delle donne che l'attrice piu' ammira: c'e' il modello Ina, dedicato alla sua agente Ina Treciokas; il modello Iva Rifkin, in onore della moglie, di Ron Rifkin, uno degli amici dell'attrice. E non poteva mancare il modello Carrie che è il preferito della Parker. 
Il punto di forza della linea è rappresentato dalle scarpe ma non mancano le borse. SJP comprende anche una linea di borse che celebra New York: ognuna di esse infatti porta il nome di una strada della grande mela.

Un omaggio allo stile, alla forza delle donne ma anche alla serie TV che l'ha resa un'icona di stile nel mondo.
E come Carrie anche Sarah Jessica adora le scarpe. In una recente intervista ha infatti dichiarato: "Amo l'odore delle scarpe. L'odore fa la differenza perchè quando una scarpa non e' fatta bene non ha un buon odore''.
E' come se l'attrice fosse riuscita a coronare il sogno della protagonista della celebre serie che l'ha portata 
alla ribalta; come sanno bene le estimatrici di Sex and The City, Carrie era innamorata delle scarpe, ancora meglio se del noto stilista spagnolo Manolo Blahnik.

Non ci resta che aspettare l'arrivo del 2014 per poter avere queste preziose creazioni e non disperate se non trovate un negozio Nordstrom vicino a voi perchè le scarpe potranno essere acquistate anche sul sito dell'azienda.

FENIA DI PIETRO

Commenti