• In evidenza •

INFLUENCER: il nuovo movimento della "Normality"

Al giorno d'oggi cos'è la normalità?

I social media hanno rimescolato le carte sulle strategie pubblicitarie, cancellando determinate regole, introducendone altre e rinnovando quelle già esistenti. Hanno infatti creato nuovi personaggi protagonisti di questo mondo di internet, e non solo, e rivoluzionato il concetto de “i 15 minuti di notorietà”.
La possibilità di accedere gratuitamente al web, raggiungendo milioni di persone e, allo stesso tempo, di poter stare comodamente seduti a casa propria, ha determinato la nascita dei cosiddetti “influencer” che, attraverso il loro talento naturale di aggregazione, sono riusciti a diventare famosi e guadagnare attraverso questo nuovo mezzo di comunicazione.
Sono sempre di più le attività commerciali che ingaggiano figure dotate di un certo seguito sui social media, per fare in modo che attraverso i loro follower la pubblicità del brand e del prodotto si amplifichi sul web. Ed è questo che permette agli influencer di fare delle loro passio…

Collezione Prada P/E 2014: la forza delle donne

Un manifesto femminista: si può leggere così la sfilata Prada per la primavera-estate 2014, allestita nella sede di via Fogazzaro a Milano, completamente rivisitata dai murales di sei artisti inseriti nel progetto "In the Heart of the Multitude". Accade così che l'arte contemporanea dei muralisti Miles El Mac Gregor, Mesa, Gabriel Specter e Stinkfish insieme agli illustratori Jeanne Detallante e Pierre Mornet, rappresentino l'idea di femminilità, creando grandi opere che si concentrano sull'immagine dei volti di queste donne. Mentre la stilista Miuccia Prada pensa al loro guardaroba, che esibisce a volte sotto forma di decorazioni, intarsi e ricami, proprio quelle opere d'arte che fanno bella mostra alle pareti della location. Risultato: abiti multicolor e multiculturali resi più che mai contemporanei da dettagli e accenti "active" mixati a dettagli hip-hop tipici delle periferie metropolitane. L'accento è su calzature e calzettoni mutuati dallo sport, ma in questo caso resi speciali dal tocco di macro cristalli swarovski, che si spingono fino ai soprabiti e agli abiti dalla linea geometrica, smorzandone il rigore. Al primo sguardo, ipervisivi e vagamente retrò, per via di colori abbaglianti mixati con un certo gusto barocco. di S.C.

Commenti