• In evidenza •

Beauty News dal fronte Mulac Cosmetics: Eye,Bro!

  Sei più per sopracciglia Bold, naturali ma selvagge o ami l'effetto super definito, come un tattoo? Con la nuova uscita Mulac Cosmetics il risultato è comunque "Brows on Fleek" __________________________________ In un'era beauty dove le sopracciglia rade, filiformi e ultra grafiche sono -grazie al cielo- uno sbiadito e lontano, lontanissimo ricordo, il dubbio amletico è microblading o non microblading? Per i meno aggiornati il microblading non è altro che un tatuaggio cosmetico , appartenente alla disciplina estetica del trucco semipermanente  che garantisce un risultato assolutamente naturale, rifacendosi all'aspetto "pelo per pelo" delle sopracciglia. Ciò è come potrete immaginare un grande vantaggio per chi non gode dalla nascita di un'arcata particolarmente rigogliosa, così come per chi ama definirla meglio tramite il make-up, permettendo quindi di risparmiare un quantitativo di tempo non da sottovalutare. Quel che è certo è che le sopracciglia

Mini bag trend: questo piccolo grande amore

I micro capolavori di pelletteria dai grandi marchi che fanno delle strade passerelle d'alta moda

_________________________________


Parola d'orine: essenzialità. Le avete viste anche voi? Suvvia, non fate i vaghi, saranno pur piccole ma tutto si può dire fuorché possano passare anche lontanamente inosservate. In un epoca dove oramai non resta che, a malincuore, relegare Mary Poppins nella lunga lista dei teneri ricordi d'infanzia, tocca riconoscere che più la borsa che indossiamo è di piccole, anzi, addirittura microscopiche dimensioni, più è di tendenza. E la cosa non accenna a fermarsi, dato che queste borse paiono farsi di anno in anno più ridotte -nonché più sfiziose-, laddove chiamarle borse non sia considerabile peccato capitale, vista la minuziosità e la cura spasmodica al minimo dettaglio. C'è chi suggerisce, qualora non si riesca a reputarle tali, di pensarle come gioielli atti ad infiorettare i nostri outfit, in fin dei conti sempre di accessori si parla! Oltretutto diciamocelo, quella smania inarrestabile di tentare ad ogni costo di portarsi via più cose possibili, talvolta improbabili, come l'intera casa, serve a qualcosa oltre che a provocare dolori cervicali?



In questa infinita gara a chi la possiede più piccola- e più chic-  la mini bag imperversa tra le strade delle città e sulle più osservanti fashion victim in mille versioni, colorazioni e stili: se prima si parlava di gioielli, se ne vedono a miriadi portate a tracolla ma sul petto, in bella anzi bellissima vista, come uniche protagoniste di un intero look. Diffusissime anche indossate a mo' di cintura, con tanto di appositi passanti, o a cingere la vita di un caldo cappotto, le micro borse risultano vincenti -udite udite- addirittura accostate tra loro! E' infatti contemplato ovviare ad eventuali scetticismi e titubanze sull' utilità pratica del trend in questione adibendo una vera e propria composizione fashion di microscopiche borse e borsellini, dalle varie forme e dimensioni. Perlomeno in questo modo non sarà difficile portarsi dietro le chiavi di casa.









Precursore indiscusso del trend delle mini borse è il noto marchio d'abbigliamento francese Jacquemus con le sue adorabili e caratteristiche Le Chiquito, che in tempo record sono divenute un assoluto must have per gli strenui fashion addicted. Imperante sia nello street style che sulle passerelle d'alta moda, la tendenza della nano bag pare essere abbracciata da tutti ed abbracciare quasi la politica dell'essenziale, per luogo comune invisibile agli occhi, ma non questa volta!

























Commenti