• In evidenza •

HAIR: "Linee guida per Capelli danneggiati, secchi e tinti"

I tuoi capelli sono naturalmente secchi o vittime di aggressioni esterne? Sono opachi e indisciplinati? Prova una routine lenitiva per nutrire profondamente i tuoi capelli e renderli morbidi e setosi. Se hai un cuoio capelluto sensibile e usi trattamenti chimici o di styling, hai bisogno di una routine rilassante che ripari a fondo la tua chioma!  Le doppie punte o i capelli fragili capitano a tutti, specialmente se sono colorati o decolorati! Colpa delle spazzolature troppo energiche e di un'asciugatura troppo aggressiva. Scegli prodotti studiati appositamente per recuperare e mantenere la brillantezza del capello e per ripristinare la morbidezza perduta! Esalta il tuo colore e i suoi riflessi, prova la nostra selezione di prodotti. Sbarazzati delle impurità senza utilizzare prodotti troppo aggressivi per i tuoi capelli! Prediligi shampoo con formule idratanti e non aggressive che puliscono e condizionano i capelli danneggiati.  Scegli trattamenti che riparano e rinforzano i tuoi

Acne da mascherina : come gestirla e combatterla

 La guida pratica su come curare questo fastidioso inestetismo in attesa di tornare a sorriso scoperto

___________





Ormai tanto diffusa da aver acquisito un nome proprio : maskne , una fantasiosa  fusione tra la già fastidiosa e purtroppo conosciutissima acne e il termine mask (mascherina in lingua inglese)  . Come ben sappiamo negli ultimi due anni quest’ultima è stata inevitabile compagna di uscite al fine di proteggere noi stessi e gli altri , ma tra le altre cose non sono mancati sgradevoli effetti collaterali quali appunto la comparsa di segni , rossori , dermatiti e soprattutto brufoli localizzati nella zona da essa nascosta . L’acne da mascherina si distingue dalla classica acne principalmente appunto per la sua collocazione , che interessa in particolare modo l’area delle guance e  del mento ( in rari casi del naso e contorno labbra ) , le quali risultano sacrificate dal presentarsi di piccoli brufoletti biancastri apparentemente più in superficie rispetto alla seconda. Essa può riguardare davvero tutti , dai soggetti già sensibili a problematiche della pelle sino ai più fortunati da questo punto di vista in quanto a provocarla sono cause di natura tutt’altro che ormonale. 


Ma quali sono le cause scatenanti di questo infausto effetto indesiderato?

Il verificarsi della maskne ( giusto per essere tecnici ) sembra dovuto a diversi fattori , tra i quali l’azione meccanica compiuta dal tessuto sulla pelle in uno strenuo e continuo sfregamento,  dal suo conseguente impedimento di ossigenazione e dall’aumento della temperatura che causa un maggior quantitativo di umidità , contribuendo così a creare un ambiente prolifico per il generarsi di batteri . In altre parole tutto ciò non causa altro che un’importante ostruzione dei pori e  l’alterazione del film idrolipidico da cui deriva un eccesso di sebo , condizioni che determinano così la presenza di brufoli e punti neri

Premesso che il primo passo da compiere sia senza ombra di dubbio rivolgersi ad un buon dermatologo , possiamo passare alla guida pratica su come affrontare giornalmente la situazione in attesa di liberarci della mascherina .


L’IMPORTANZA DI UNA ACCURATA SKINCARE


Ciò che possiamo fare concretamente nel nostro piccolo è sicuramente concentrarci su una buona skincare routine, che , ricordiamoci , si chiama routine appunto perché la cura della pelle dovrebbe normalmente rientrare in essa. 

  • Importantissimo è in primo luogo detergere il viso mattina e sera tramite prodotti appositamente concepiti e delicati, in quanto se  eccessivamente aggressivi  potrebbero irritare ulteriormente la cute causandone un’ulteriore aumento di sebo , così come potrebbe capitare se non prestate attenzione alla temperatura dell’acqua che dovrà essere tiepida e mai bollente;

  •  Terminate la vostra seduta di bellezza con tonico e una buona crema idratante preferibilmente senza siliconi e petrolati che potrebbero peggiorare la situazione dei pori ostruiti : quest’ultima sarà vostra preziosa alleata anche nel momento in cui indosserete la mascherina , poiché creerà una barriera tra essa e la pelle ;

  •  Per quanto riguarda i brufoli di per sé vale sempre la regola del non schiacciarli ma preferire l’applicazione di un prodotto medico che possa accelerarne la guarigione;

  • È buona cosa coccolarci con qualche maschera e trattamento viso alla settimana, tenendo sempre a mente di evitare di stressare e seccare ancora di più la pelle ;

  •  Preferisci le mascherine usa e getta in quanto ti sarà possibile cambiarle spesso non appena ne avvertirai l’umidità e ricorda di scoprire il volto quando possibile, nei limiti delle regole , per asciugarti e respirare ;

  • Se ti è possibile evita di soffocare ulteriormente la pelle con il make-up , soprattutto se sai di dover tenere la mascherina per il corso dell’intera giornata;

  • Bevi tanta acqua ma, innanzitutto , ricordati che è una situazione passeggera che sicuramente si risolverà! 












Commenti