• In evidenza •

PROFUMI: "Black Opium Over Red" YvesSaintLaurent

Black Opium Over Red Eau de Parfum, l'incarnazione ultra-sensoriale di Black Opium di Yves Saint Laurent dove l'iconico Coffee Floral della fragranza svela una sensorialità audace, tinta di sfumature rosse grazie alla succosità della ciliegia. L'iconica silhouette nera del flacone si accende di rosso laccato, in perfetta armonia con la nota liquorosa della ciliegia. Mordi la ciliegia e asseconda i tuoi sensi con Black Opium Over Red Eau de Parfum. L'OLFATTO La firma Caffè Floreale di Black Opium si trasforma in una nuova sensorialità rossa. L'iconico accordo di caffè floreale diventa rosso con un ingrediente unico e succoso: l'accordo di ciliegia. Questa nota liquorosa porta la firma di Black Opium in un nuovo universo fruttato. Black Opium Eau de Parfum Over Red è una creazione audace che risveglia i sensi. LA BOTTIGLIA Preziosa. Colorata. L'iconica bottiglia di BLACK OPIUM assume una nuova tonalità ipnotica. Coperta in un tono rosso laccato, la bottiglia c

Soap Brows: sopracciglia folte ed impeccabili con l’aiuto del sapone

Le “sopracciglia insaponate” sono la nuova tendenza beauty che ti dona un aspetto assolutamente naturale e curato garantendoti la perfetta messa in piega fino a sera! 


Ormai si sa, le sopracciglia rade e filiformi che hanno caratterizzato gli anni novanta – e che hanno, ahimè, segnato la rovina per molte di noi, che si sono lasciate prendere un po’ troppo la mano con le pinzette minando irrimediabilmente alla foltezza della nostra povera arcata – sono oggi finalmente un lontano ricordo ed hanno lasciato campo libero alle famigerate bold brows , che si sono fatte spazio fieramente e prepotentemente grazie anche al look di personaggi con grande seguito quali Cara Delevigne o Lily Collins : Il trend promuove quindi la naturalezza se vogliamo , rendendoci definitivamente libere dall’accanimento con le pinzette o dal supplizio della ceretta e di questo, sono certa , siamo più che grate! Come ben sappiamo poi , le sopracciglia sono la cornice del nostro sguardo e svolgono un ruolo di fondamentale importanza per quanto concerne l’armonia del viso , perciò un’ arcata folta , definita e ben curata non fa altro che farci guadagnare in espressività e profondità . Naturalezza non corrisponde però a trascuratezza: riesumiamo quindi le povere pinzette dal cestino perché ci torneranno utili per sbarazzarci di tutti quelli peletti superflui , per il resto corrono in nostro aiuto cere, gel fissanti, veri e propri trattamenti estetici ed, ebbene sì , sapone. Avete capito bene! Dopo il boom della laminazione sopracciglia impazza il trend delle soap brows, sicuramente meno duraturo ma anche più economico della prima , garantendo una sorta di messa in piega del pelo che rimarrà in perfetta posizione fino a quando noi lo vorremo proprio grazie all’ausilio di una saponetta. Le case cosmetiche ci hanno dato davvero dentro e ci offrono una grandissima vastità di prodotti con astuccio e pettinino in dotazione , accessibili e perché no, anche tascabili. 


Quello delle soap brows è oltretutto un trend assolutamente inclusivo , per tutte , anche per le meno fortunate in termini di quantità di peli . Mettendo in piega le sopracciglia verso l’alto vedrete , spunteranno peli che nemmeno sapevate di avere ! 
HOW TO SOAP BROWS 


La procedura è rapida e ben poco complicata: basterà infatti armarsi di scovolino e pettinare i peli verso l’alto dopo averlo inumidito ed intinto nel sapone. In seguito , se necessario , basterà riempire eventuali buchetti con il proprio prodotto di fiducia , che sia una matita oppure una brow pomade . L’effetto ottenuto sarà quello appunto di una laminazione fai-da-te , quindi sopracciglia super definite , lucide e pettinate , insomma decisamente impeccabili. Unico rischio : seccare eccessivamente il pelo , perciò la cautela prima di tutto. Ovviamente anche temperature troppo elevate potrebbero non essere dalla nostra parte facendo sciogliere il prodotto , basterà quindi sostituire il sapone con della cera o con un buon brow gel fissativo.

Commenti