• In evidenza •

BEAUTY: "Winter Beauty Secret - Come sopravvivere al freddo?"

  Per disciplinare il capello e ottenere una buona tenuta della  piega , anche quando le condizioni atmosferiche non giocano a nostro favore, l’importante è puntare su un taglio ben strutturato, che si può plasmare con le dita, senza dovere applicare troppi prodotti che minano la fluidità della chioma.  Non ci sono dubbi: il  periodo invernale  è decisamente stressante sia per la cute che per la  capigliatura . Per non parlare di punti fragili come le  labbra .  Freddo, umidità, vento, aria secca all’interno e bruschi sbalzi di temperatura sono aggressioni decise e continue che nella stagione invernale compromettono la barriera protettiva della pelle rendendola più fragile e facile a seccarsi e irritarsi. Servono quindi trattamenti da giorno più generosi di quelli che si usano nelle altre stagioni: balsami, creme e oli hanno una ricca componente lipidica che ripristina le naturali difese, protegge e restituisce comfort e morbidezza alla cute. Il beauty invernale dovrebbe essere diverso

HAPPY POST: "Unghie ai tempi della Quarantena"

Le 5 nail art in blu elettrico per l'estate | DonnaD

Vista la quarantena forzata, spopolano su Youtube e stories su Instagram, video riguardanti femminucce in preda al panico. Cosa sarà mai il loro male...l'Apocalisse, un terremoto, l'avvicinarsi dell'asteroide alla Terra a fine aprile? 
NO, le unghie e la ricrescita del gel. TERROREEEeee!!!
Nonostante le tante novità che ogni anno giungono nel mondo della manicure e della nail art, il gel rimane un vero grande classico e la gran parte delle donne sceglie ancora questa soluzione per le proprie mani.
Allora cosa fare?
Si cerca di optare per una lima non troppo aggressiva con cui accorciare progressivamente le unghie e assottigliare lo scalino tra il gel e l’unghia naturale. Passare poi uno smalto per cercare di coprire al meglio l’interezza dell’unghia, meglio se di un colore quanto più possibile simile al gel già presente sulle unghie.


Blue nails con ricrescita



Nel caso del semipermanente invece la rimozione risulta essere più semplice e sicura. Ci saranno molti meno danni per quanto riguarda le unghie!
Per ovviare al problema basterà armarsi di:
- ACETONE
- ALLUMINIO
- DISCHETTI DI COTONE
Imbevete ogni dischetto di acetone e ricoprite l'unghie e successivamente avvolgete il polpastrello con dell'alluminio.
Lasciate in posa per 15-20minuti. Al termine sarà facile tirar via lo smalto, che ormai si sarà ammorbidito e sfaldato.





Chiara Del Vecchio

Commenti