• In evidenza •

Acne da mascherina : come gestirla e combatterla

  La guida pratica su come curare questo fastidioso inestetismo in attesa di tornare a sorriso scoperto Ormai tanto diffusa da aver acquisito un nome proprio : maskne , una fantasiosa  fusione tra la già fastidiosa e purtroppo conosciutissima acne e il termine mask (mascherina in lingua inglese)  . Come ben sappiamo negli ultimi due anni quest’ultima è stata inevitabile compagna di uscite al fine di proteggere noi stessi e gli altri , ma tra le altre cose non sono mancati sgradevoli effetti collaterali quali appunto la comparsa di segni , rossori , dermatiti e soprattutto brufoli localizzati nella zona da essa nascosta . L’ acne da mascherina si distingue dalla classica acne principalmente appunto per la sua collocazione , che interessa in particolare modo l’area delle guance e  del mento ( in rari casi del naso e contorno labbra ) , le quali risultano sacrificate dal presentarsi di piccoli brufoletti biancastri apparentemente più in superficie rispetto alla seconda. Essa può riguard

CORPO: "La Liposuzione torna di Moda"

Hai voglia di rimetterti in forma? Per risolvere alcuni inestetismi un aiutino dal chirurgo plastico può fare la differenza.




C’è chi riesce sempre ad essere virtuoso e mantenere uno stile di vita impeccabile. C’è chi invece si trascina da troppo tempo qualche rotolino che spesso ginnastica e dieta non riescono a sconfiggere. Ecco allora che il chirurgo diventa la persona a cui rivolgersi per risolvere la situazione. 
La liposuzione è il trattamento d’elezione in questo caso perché permette di “limare” la figura dove occorre, in tempi rapidi e con risultati che si mantengono nel tempo.
Secondo i dati raccolti dall’Asaps (American Society for Aesthetic Plastic Surgery) c’è proprio la liposuzione sul primo gradino del podio delle operazioni di chirurgia estetica più richieste negli USA, intervento che ha registrato nel 2016 un incremento del 16,5% rispetto al 2015, percentuale che arriva addirittura al 58% se si considera il numero di interventi eseguiti negli ultimi cinque anni. Oltreoceano la situazione è quasi identica e segna un “più” verso il “sesso forte” dal momento che in Italia le richieste di liposuzione vengono in buona parte dagli uomini che mal sopportano rotolini addominali e i fianchi appesantiti.




Se gli uomini vogliono un addome scolpito, alle donne disturbano soprattutto i cuscinetti a lato della coscia oppure un lato B un po’ troppo pesante. Anche in questo caso la liposuzione può aiutare, conferma l’esperto, a ritrovare in tempi rapidi una linea più armonica. Per favorire un recupero ancora più veloce, oltre a indossare la guaina compressiva, si possono fare massaggi che aiutano a drenare e sgonfiare la parte.



Chiara Del Vecchio

Commenti