• In evidenza •

CORPO: "Pancia...strategie per il girovita"

Pochi centimetri nei punti critici come il girovita a volte sono sufficienti per appesantire tutta la figura. Per rimodellare il profilo funzionano anche piccoli aggiustamenti nelle abitudini quotidiane...per avere la tanto desiderata forma del corpo a "Clessidra".

Le spugnature fredde (si fanno sotto la doccia con una manopola imbevuta di acqua gelata) aiutano a ricompattare i tessuti addominali che tendono a cedere sul ventre. Sui fianchi si può lavorare invece con più decisione con un massaggio circolare eseguito con un guanto di spugna ruvida: con i pori aperti dal calore e recettivi è il momento della crema snellente; però se si va di fretta soprattutto il mattino sono perfetti i pratici patch che centrano con precisione l’obiettivo, da applicare sulla pelle asciutta e lasciar agire otto ore. Per combattere la pancetta è utile controllare come si sta sedute: rimanere a lungo con la schiena curva a livello lombare provoca una deviazione di un particolare muscolo, lo psoas, …

Paradiso Low-Cost a pochi minuti dall’Italia: Malta



Che sia un piovoso pomeriggio di febbraio, una ventosa mattinata di aprile, un malinconico tramonto ottobrino o una calda serata estiva può salirti la voglia di evadere alla ricerca di qualcosa di nuovo… non temere, ti propongo una idea che non intaccherà quasi per nulla il tuo portafogli ma ti farà staccare la spina e ti immergerà in un caldo abbraccio mediterraneo: Malta.


La piccola isola nel cuore del Mediterraneo è sempre stata in una posizione di snodo di tutte le culture europee e mediorientali e puoi avvertirlo appena messo piede sull’isola!
Ma andiamo con calma, come arrivarci? Beh, con l’aereo, anche se la possibilità di raggiungerla con una elegantissima barca a vela è estremamente romantica, ricordiamoci che è pur sempre una guida low-cost, e qui i sogni vogliamo realizzarli… e basta anche poco!

Inizia a spulciare le offerte delle più note compagnie aeree a basso costo (non voglio fare pubblicità, ma Ryanair e Easy Jet propongono tratte a volte dai prezzi irrisori come ad esempio 30€ andata e ritorno in un weekend di Febbraio!). Si, perchè un weekend (meglio se partendo il Venerdì) è più che sufficiente per godersi l’isola.


Sei finalmente atterrato, le temperature sono piacevoli (non è raro incontrare giornate davvero tiepide nemmeno a gennaio o febbraio, dove le temperature medio, di giorno, variano tra i 15 e i 17 gradi e i giorni di pioggia medi mensili non superano i 4) e ti prende subito la voglia di esplorare l’isola. Il modo migliore per farlo, secondo me, è di noleggiare una piccola auto (meglio se colorata, uscirà meglio nelle foto e la ricorderai con piacere anche quando tornerai in città). Le tariffe sono davvero accessibili (3 giorni variano dai 20 ai 60 euro) ma tieni presente alcune utili informazioni: 

  • Il conducente deve avere più di 21 anni; 
  • E’ sempre necessaria una carta di credito; 
  • Le tariffe diventano convenienti a partire dai 25 anni e fino ai 70; 
  • Usate sempre la formula full/full è assolutamente la più conveniente, dato il basso costo della benzina sull’isola!



Ok, sei atterrato, hai noleggiato in aeroporto la tua auto e hai scoperto che la guida è a destra, eh si, come in Inghilterra! Niente panico, basta davvero poco per abituarti, ma attento alla prima rotatoria!!!



Se sei attratto dalla cultura, direi che la prima tappa è La Valletta, la capitale dell’isola, sono da visitare la Cattedrale di San Giovanni che custodisce anche le preziose opere di Caravaggio, la Grand Master’s Palace (sede del parlamento maltese, ah ti ho detto che La Valletta è la più piccola capitale d’Europa?) e le bellissime stradine del centro, mix di architettura araba e romana con sprazzi inaspettati di stile britannico tanto caro a sua maestà! In questo meltin-pot di stili architettonici trovo fantastiche anche le iper moderne opere dell’archi-star Renzo Piano come il Parliament House e la Opera House.


Vi è venuta fame? Beh, fermati ad assaggiare i famosi Pastizzi, dei calzoni ripieni di ricotta, formaggio, piselli, carne e tante altre varianti, al costo di 50 cent l’uno risolveranno in maniera gustosa pranzi, cene o spuntini. Se cerchi qualcosa che possa allietare in altro modo il palato, non posso che consigliarti il quartiere Ta’Xbiex dove poter gustare pesce fresco in localini tipici, ideale per iniziare una serata speciale che può concludersi più tardi a St. Julian’s e Paceville, il cuore della vita notturna dell’isola!

Il giorno seguente potete seguire la costa verso nord in direzione Spinola Bay, fermatevi ad ammirare la Cattedrale di Mont Carmel e poco oltre, il famoso monumento LOVE sulla baia. Non dimenticare di postare il selfie su IG, sei venuto in vacanza anche per far rosicare un pò il/la vostro/a collega, no?!



Non perdere nemmeno la visita a Mdina, la vecchia capitale dell’isola, una città magica, dove perdersi nel centro storico e Rabat, dove ammirare dei paesaggi marini mozzafiato!


Beh, i due giorni sono finiti, tornerai a casa molto più disteso, sicuramente più abbronzato (anche in inverno) e sicuramente con tantissimi ricordi che solo una piccola isola del mediterraneo può lasciarti.

Al prossimo viaggio!

Valentina Servino

Commenti