Acqua di rose: mille segreti di un cosmetico naturale



L'origine dell' acqua di rose risale all'antica Grecia e all'impero romano dove veniva utilizzata per riti religiosi. L'acqua di rose è uno dei più famosi profumi nel mondo della cosmesi, ma i suoi benefici vanno ben oltre questo. Infatti, è ben nota per il suo impiego in disturbi e problemi della pelle. Allo stesso tempo, in Occidente non è insolito che venga utilizzata in cucina. In Iran viene usata nel tè e nei dolci con frutta secca. Conoscevate uno qualsiasi di questi usi dell' acqua di rose? L'acqua di rose è un derivato dei petali di rosa. Oltre a servire come profumo, serve come un rimedio casalingo per curare vari disturbi. Proprio questo lato meno noto dell' acqua di rose è ciò di cui parleremo oggi. 
L'acqua di rose è in grado di curare infatti molte malattie come raffreddori o influenze, ma ha anche proprietà rilassanti che possono trattare disturbi come stress o ansia. Allo stesso tempo, è possibile ottenere un effetto curativo sulla pelle e lenire i mal di testa più comuni nonché utilizzare i petali nel tè come rimedio contro la stitichezza.
Sicuramente le donne avranno piacere di sapere che l'acqua di rose è un ottimo rimedio per la pelle, perché il suo uso continuativo aiuta a ringiovanirla grazie all'alto contenuto di vitamina C, che aiuta nella sintesi di collagene. Questa splendida alleata di bellezza aiuta anche a schiarire le macchie della pelle e le smagliature, è ottima per le sue proprietà lenitive, astringenti, rinfrescanti e tonificanti.
Non è tutto! L'acqua di rose ci viene in aiuto anche per il benessere dei nostri occhi, agisce infatti come un collirio naturale, con l'acqua di rose si possono fare dei gargarismi per contrastare il mal di gola, possiamo mescolarla con un pò di miele come rimedio contro la raucedine, può infine aiutarci a prevenire la perdita dei capelli, migliorando il flusso sanguigno e rafforzando i follicoli dei capelli.
L'acqua di rose è facilmente reperibile in erboristeria o farmacia, ma se ne abbiamo la possibilità perché non prepararla direttamente in casa? Otterremo così un prodotto genuino ed economico.
Vediamo insieme una semplice ricetta per prepararla. 

Ingredienti:
Mezzo chilo di petali di rosa
Mezzo litro di acqua distillata
Una pentola con coperchio
Una bottiglia di vetro con chiusura ermetica

Selezionate i petali di rosa, quelli delle rose rosse e rosa sono i migliori. Se li cogliete personalmente è meglio farlo al mattino, quando hanno maggiori proprietà. Riempite la pentola con acqua distillata e quindi aggiungere il 1/2 chilo di petali di rosa e mettere sul fuoco. Quando il preparato sta iniziando a bollire abbassate il fuoco, evitando che  bolla altrimenti andrebbero perse le sue preziose proprietà. Mantenere il fuoco basso per dieci minuti e poi spegnerlo. Lasciate riposare per un'ora e poi filtrate. Travasate quindi nella bottiglia di vetro e lasciate in frigo per 24 ore. Dopo questo tempo la nostra acqua di rose sarà pronta e si potrà utilizzare come profumo o per qualsiasi altro rimedio che ho elencato prima.

Commenti