• In evidenza •

HAIR: "Red Wine" Capelli

Il mondo dell’enologia è stato scomodato per dare vita a una palette di rossi violacei ricchi e con una punta di prugna per rinnovare il look autunnale. Più il colore si avvicina a quello di un bicchiere di vino rosso, più si è sulla strada giusta. Sono bellissimi i capelli red wine che si colorano delle sfumature del vino rosso. Sta bene sia alle bionde che alle brune, da scegliere la giusta tonalità anche in base alla vostra carnagione. Naturalmente sulle rosse risulterà ancora di più brillante ed intenso il colore. Ad esempio per le pelli chiare sì a sfumature con riflessi bordeaux e rossastri. Se cercate qualcosa di più particolare dai toni violacei, da scegliere la frizzante tonalità ispirata ad un calice di Merlot fresco. Da non dimenticare anche i capelli color marsala, eletto colore pantone 2015 che ha tinto moltissime chiome. Perché dunque non portare questa nuance alla ribalta anche in queste fredde stagioni ispirandosi a questo vino liquoroso di un rosso intenso e corposo c

Come mantenere l'abbronzatura dopo l'estate

Le vacanze volgono al termine e molti sono già tornati al lavoro ma se vuoi che l'estate prosegua, almeno sulla pelle, ti sveliamo alcuni semplici gesti quotidiani che ti permetteranno di mantenere l'abbronzatura più a lungo.

La parola d'ordine è Idratazione. Non dimenticare di spalmare un bel pò di crema idratante dopo ogni doccia e se la pelle è molto secca non esitare a passarla più volte al giorno. Perfette le creme a base di vitamina E e aloe ma anche il doposole avanzato dalla vacanza: oltre ad avero lo stesso effetto delle creme idratanti, contengono sostanze particolarmente nutrienti e rinfrescanti.
Una pelle idratata si ottiene anche a tavola dove frutta e verdura non devono mai mancare. Esse infatti combattono l'azione dei radicali liberi e quindi l'invecchiamento cellulare mentre cibi come agrumi, kiwi, peperoni e cavolfiore sono ricchi di Vitamina C. Noci e mandorle, invece, sono  fonte di minerali come selenio e zinco, dall'azione antiossidante. Inoltre cerca di bere almeno due litri di acqua al giorno.
Per mantenere più a lungo la tintarella, preferisci la doccia al bagno poichè immergersi nell'acqua tiepida
favorisce il distacco delle cellule superficiali della pelle col rischio di ritrovarsi a chiazze. Sotto la doccia poi non usare detergenti troppo aggressivi ma scegli quelli specifici per pelli abbronzate che di solito sono a base oleosa: risultano più. delicati e non seccano l'epidermide. In ogni caso, sempre meglio detergenti delicati con un pH compreso fra 4,5 e 5,5. Da evitare quelli contenenti sodium lauryl sulfate e sodium laureth sulfate che possono irritare la pelle
E dopo la doccia asciugati con tessuti morbidi ed evita lo sfregamento eccessivo che potrebbe irritare la pelle e rimuoverne lo strato superficiale. Per la depilazione meglio evitare la ceretta che, sollevando gli strati più esterni della pelle, potrebbe togliere l'abbronzatura. 


FENIA DI PIETRO

Commenti

Posta un commento