Letture estive 2014: I libri consigliati in spiaggia o al mare

Se pensando all’estate ci viene subito in mente la parola “relax” è anche vero che la mente di molte di noi trova pace leggendo, magari in spiaggia o in riva al mare, lasciando andare via i pensieri. Ecco alcune delle nuovissime proposte:
  •  Per dieci minuti, di Chiara Gamberale.

"Dieci minuti al giorno. Tutti i giorni. Per un mese. Dieci minuti per fare una cosa nuova, mai fatta prima. Dieci minuti fuori dai soliti schemi. Per smettere di avere paura. E tornare a vivere. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima. Lei che è incapace anche solo di avvicinarsi ai fornelli, cucina dei pancake, cammina di spalle per la città, balla l'hip-hop, ascolta i problemi di sua madre, consegna il cellulare a uno sconosciuto. Di dieci minuti in dieci minuti, arriva così ad accogliere realtà che non avrebbe mai immaginato e che la porteranno a scelte sorprendenti. Da cui ricominciare. Con la profonda originalità che la contraddistingue, Chiara Gamberale racconta quanto il cambiamento sia spaventoso, ma necessario. E dimostra come, un minuto per volta, sia possibile tornare a vivere."


  •           La prima cosa che guardo, di Delacourt Grégoire.
“Che peso ha la bellezza nella vita? Siamo capaci di accettarci per quello che siamo? Si può essere amati per sé, o siamo amati per quello che colmiamo nell'altro? Queste domande giacciono nel profondo di noi stessi e non sempre abbiamo il coraggio di affrontarle prima che la realtà s'imponga con la sua risposta improrogabile. Interrogativi dinanzi a cui si ritroverà improvvisamente Arthur, dopo che, una pigra sera di settembre, il destino busserà alla sua porta, cambiando per sempre la sua vita. Un romanzo sui contorni dell'anima e la misura del cuore. E sul destino, che può sovvertire qualsiasi cosa."


  •           SNOB di Julian Fellowes,

“C'è stato un tempo in cui la tribuna della Royal Enclosure ad Ascot era davvero un luogo sacro, in cui principi e duchesse, famose bellezze e milionari passeggiavano sui prati curati in haute couture. Oggi, però, tra i visitatori della Enclosure fanno bella mostra di sé soprattutto uomini d'affari di mezza età accompagnati da consorti in chiassose mise di chiffon. I membri della più ristretta e antica aristocrazia inglese non hanno, tuttavia, cessato per questo di trarre un piacere quasi commovente dal vestirsi e comportarsi ad Ascot come se fossero ad un evento fatto apposta per loro.”

  •           Coco Chanel. Un profumo di mistero, di Fiemeyer Isabelle.

"Questo libro ripercorre le tappe dell'intensa vita di mademoiselle Coco, al secolo Gabrielle Chanel: una biografia che, come un romanzo, si legge tutta d'un fiato. L'icona di stile ed eleganza per eccellenza è in realtà figlia di un semplice venditore ambulante. Cresciuta in orfanotrofio, la sua fortuna si basa unicamente su genio, sfrontatezza e una determinazione fuori del comune. Rivoluziona la moda del suo tempo, crea uno stile immortale, liberando finalmente la donna dall'oppressione di lacci, corsetti e pettinature elaborate. Supera povertà, guerra, abbandoni e dolori, uscendone sempre vittoriosa. Vive grandi amori, accumula enormi ricchezze, incontrando un successo senza pari, fino a conquistare Europa e Stati Uniti."

  •           Il viaggio di un cuoco, di Anthony Bourdain.


"Abbandonato il posto di comando alla Brasserie Les Halles di New York, l'eclettico cuoco si muove alla ricerca di un cibo eccelso, perfetto, o quasi. Guida impareggiabile, Bourdain è vivace, curioso, irriverente e trascina con sé il lettore in una serie di situazioni insolite che hanno come sfondo il Giappone, il Messico, la Cambogia. la Russia. la West Coast. Avvincente, sarcastico, irresistibile. Il viaggio di un cuoco conferma il talento narrativo di Bourdain."


Antonella Ciciriello

Commenti