Moda primavera estate 2014: stili, tendenze e collezioni



Ci stiamo addentrando nella nuova stagione e per rimanere aggiornate facciamo il punto su quelli che sono gli stili e le tendenze a cui dobbiamo rivolgere la nostra attenzione. Sembra proprio che le “frange” stiano prendendo il sopravvento, già presenti nelle collezioni precedenti, diventano l'ossessione dell'anno, tutti gli accessori le hanno, dalle borse alle scarpe. 

 


Da acquistare assolutamente e sicuramente conquisterà il vostro cuore, anche perché le opzioni sono tantissime, il “Light bomber” è il capo che non deve mancare nel vostro guardaroba. Il bomber torna in versione primaverile, leggero come una piuma e coloratissimo in varianti floreali, psichedeliche, molto anni Novanta.



 L’abito figurativo, l'arte infatti è elemento di grande ispirazione per la p/e 2014. Fantasie astratte, revival artistici l’immaginazione e la fantasia non trovano freni. Miuccia Prada si riconferma stupendo il pubblico con una coloratissima collezione dipinta.



  L’abito hippie, lungo e decorato da fiori, veli e disegni etnici. Questi abiti bohémiens hanno percorso le passerelle delle sfilate di Valentino, Alberta Ferretti e Roberto Cavalli.






Se dovessimo incoronare un solo colore come stagionale, accanto al blu e all’argento, il podio viene raggiunto dal “ROSA”, lo ritroviamo nella collezione Burberry Prorsum con la sfilata di Settembre con la quale decreta che i colori pastello sono ancora in voga e che il rosa è il più dolce di tutti. Lo ritroviamo nei total look di Sportmax e negli accessori, come per la Falabella di Stella McCartney.




Minitracolle, che contengano il necessario, che siano piccole e preziose come gioielli. Da Chanel, a Frankie Morello, fino a Miu Miu e Paula Cademartori il trend è portare una tracollina a catena dorata in diagonale su una mise all’ultimo grido. Per finire un’immancabile occhiale design con forme e volumi che nascondono lo sguardo con eleganza. Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta tra forme e colori. Antonella Ciciriello

Commenti

Posta un commento