Fitness: ecco le attività più in voga


Gennaio e febbraio sono i mesi di maggior affluenza per le palestre e i centri fitness: l'estate non sembra più così lontana e ci si ricorda della famigerata prova costume. Se il tapis-roulant e la cyclette vi annoiano, così come lo step e l'aerobica, non rattristatevi perché saranno molte le novità in fatto di fitness.
Tra le attività più in voga degli ultimi anni il primo posto spetta sicuramente alla Zumba. 



Praticata persino dalla first lady Michelle Obama, la Zumba nasce alla fine degli anni ’90 da un'idea dell'istruttore di fitness Alberto Perez che per rendere l'allenamento più divertente decise di unire le basi dell’aerobica alla musica latina. Un'attività davvero coinvolgente e ad alto consumo di calorie, che vi permettera di unire l'allenamento e la tonificazione all'energia di diversi stili di danza come la Cumbia, la Salsa, il Merengue, il Mambo, il Reggaeton e molti altri.

Altra novità è la Pole Dance, un allenamento rivolto sia a uomini che a donne che utilizza un palo o pertica attorno al quale ci si arrampica.


Bando a pesi e i bilancieri, si creano delle vere e proprie coreografie che permettono di allenare braccia, gambe, schiena e addome. Ispirato alla Lap Dance, quest'attività richiede un abbigliamento fatto di short e top per permettere una maggior aderenza del corpo al palo mentre è sconsigliato utilizzare oli e creme prima della lezione per non scivolare.

Un sistema di allenamento tra i più in voga in questo momento negli Stati Uniti è il BootCamp. 


Ispirato alla formazione dei Marines americani, si viene indirizzati, sotto la vigile guida di un trainer esperto, in un intenso allenamento fatto all’aperto.

Il corso ha una durata base di 6 settimane e comprende diversi esercizi: stretching, corsa, camminata, esercizi militari, corsa a ostacoli, yoga, pilates, pesi, addominali, salto con la corda, esercizi per migliorare la forza muscolare e più ne ha più ne metta. Il risultato però è garantito: concluse le 6 settimane sarete più magre e più toniche.


FENIA DI PIETRO

Commenti