A me gli occhi: con i WooDone ricavati dal legno



    Sono ricavati dal legno e già solo per questo unici, gli occhiali WooDone del brand altoatesino ideato da Thomas Oberegger e Klaus Tavella. Ogni singolo esemplare, viene ricavato da un'unica lastra, composta da otto strati di truciolato ottenuto da materiale di recupero di alberi con provenienza certificata dall’Alto Adige. Da qui vengono tagliati aste e frontale, grazie a un sistema studiato per non interrompere le nervature, ma mantenendo inalterata l'originale continuità del legno. Continuità che non viene spezzata nemmeno dall’inserimento delle cerniere flex, realizzate in una lega particolare che ne garantisce la durata e il funzionamento nel tempo.














     Sono prive di chiodi, lisce al tatto e assolutamente invisibili esternamente, per esaltare i tratti che la natura ha dipinto da sè sulla materia prima. Resistenti, ecologici ed anallergici si ispirano nelle forme ai paesaggi incontaminati delle Dolomiti, nei toni naturali del marrone ramato del noce, del miele dorato del ciliegio e del nero caldo dell’acacia. S.C.


     Tocco fashion: tutti gli occhiali WooDone sono disponibili con uno speciale rivestimento esterno in Galenit, una polvere minerale che conferisce la lucentezza del quarzo e che, alla luce del sole, si illumina di mille riflessi. 


Commenti