• In evidenza •

Acne da mascherina : come gestirla e combatterla

  La guida pratica su come curare questo fastidioso inestetismo in attesa di tornare a sorriso scoperto Ormai tanto diffusa da aver acquisito un nome proprio : maskne , una fantasiosa  fusione tra la già fastidiosa e purtroppo conosciutissima acne e il termine mask (mascherina in lingua inglese)  . Come ben sappiamo negli ultimi due anni quest’ultima è stata inevitabile compagna di uscite al fine di proteggere noi stessi e gli altri , ma tra le altre cose non sono mancati sgradevoli effetti collaterali quali appunto la comparsa di segni , rossori , dermatiti e soprattutto brufoli localizzati nella zona da essa nascosta . L’ acne da mascherina si distingue dalla classica acne principalmente appunto per la sua collocazione , che interessa in particolare modo l’area delle guance e  del mento ( in rari casi del naso e contorno labbra ) , le quali risultano sacrificate dal presentarsi di piccoli brufoletti biancastri apparentemente più in superficie rispetto alla seconda. Essa può riguard

Ad ogni donna il suo fisico


Benchè la moda imponga sempre capi e modelli per tutte le donne, ogni donna è diversa e diverso dovrà essere il suo stile.
Un capo che sta benissimo alla modella, su di noi può avere un effetto pessimo e penalizzarci. La soluzione? Scegliere l'outfit adatto al nostro fisico. 
Esistono ben cinque differenti categorie di donna ovvero:

  • La Donna a pera 
  • La Donna triangolo invertito
  • La Donna rettangolo 
  • La Donna clessidra
  • La Donna a mela.

La Donna a pera deve la sua definizione alla somiglianza con le proporzioni del frutto, più piccola nella parte 
superiore e più abbondante su fianchi e gambe. Il seno in genere non è molto prosperoso, la vita è sottile mentre fianchi e sedere sono pronunciati. E' il prototipo di donna che tanto andava di moda fino all'800 mentre oggi è tipico dei paesi latinoamericani. Un esempio su tutte di donna a pera è sicuramente Jennifer Lopez, molto apprezzata per il suo lato B.


La Donna Triangolo Invertito è esattamente l’opposto della precedente. Il suo seno è prosperoso, le spalle sono piuttosto larghe ma il bacino e le gambe sono molto sottili. E' definita androgina in quanto ricorda le proporzioni maschili. Appartiene a questa categoria la ex nuotatrice francese Laure Manaudou.


La Donna Rettangolo è definita anche donna grissino ed è la tipologia tipica della top model: magra, fianchi larghi quanto le spalle, punto vita poco pronunciato e solitamente con poche forme. Lo scopo dell'abito in questo caso è quello di creare le forme e addolcire il fisico. Se vogliamo fare un esempio possiamo citare l'attrice Gwyneth Paltrow, filiforme nonostante le gravidanze che ha affrontato.


La Donna Clessidra è invece la classica donna tutta curve con vita molto sottile, seno e fianchi abbondanti ma della stessa larghezza delle spalle. E' la tipologia più proporzionata tra quelle fin qui citate nonchè il tipico modello di bellezza d'altri tempi. Incarna perfettamente questa tipologia la più sensuale tra le attrici italiane: Sofia Loren.


Infine la Donna Mela: questa tende accumulare peso nella zona della vita assumendo la forma tonda del frutto. La donna a mela ha infatti le spalle e il sedere della stessa larghezza con seno e fianchi spesso poco prosperosi gambe per lo più magre ma il punto vita è abbondante. Non è facile trovare un VIP che rispecchi questo modello ma quella che più si avvicina forse è l'attrice Drew Barrymore. 


E tu, che frutto sei?

FENIA DI PIETRO

Commenti