Come scegliere l'abito da sposa giusto per te

Tutte le donne sin da piccole sognano il loro abito da sposa, ma la scelta del modello giusto non dipende esclusivamente dai personali gusti di una donna, ma è legato ad altri fattori. Prima di muoversi alla ricerca del proprio abito da sposa è bene tenere presente che il modello dovrà valorizzare le forme della sposa e la sua personalità, oltre a rispondere ai suoi gusti personali. Le donne con un corpo minuto possono scegliere un modello con maniche ricamate o impreziosite con volant, l’unica accortezza e non scegliere un velo troppo lungo per non risultare ancora più minute. Le donne con un seno piccolo potranno optare per un modello formato da bustier in abbinamento a gonna vaporosa in alternativa si potrà scegliere un abito con bustino e redingote, con o senza spalline, un modello adatto per le silhouette asciutte e con i fianchi poco pronunciati.

L’abito da sposa consigliato per donne prosperose non dovrebbe avere un corpetto a balconcino, è bene orientarsi verso un modello dal design avvolgente, ma non aderente, con linee morbide e cadenti, in questo modo si evita di segnare troppo le forme femminili. In particolare, se si ha un fisico robusto si dovranno privilegiare i modelli in stile Impero, un abito con taglio sotto il seno e non in vita, che cade ampio, in questo modo non viene accentuato il punto vita; un altro modello indicato se si ha una silhouette pronunciata è quello composto da due pezzi: il bustino e la gonna a tubo, o più ampia per poter valorizzare  al meglio la fisicità della sposa. Se si ha un fisico a pera, caratterizzato dalla maggiore distribuzione del peso nella parte inferiore del corpo con seno piccolo e  fianchi più larghi delle spalle, l’abito bridal ideale è un modello con un corpetto aderente, punto vita segnato e gonna ampia.


Oltre alle forme un altro fattore che incide sulla scelta dell’abito giusto è l’altezza: una sposa alta può indossare lo strascico, una gonna ampia e vaporosa di tessuto morbido oppure un bustier aderente; una donna di statura minuta invece potrà slanciare la figura indossando un abito tubolare e le amanti dello stile retrò potranno invece optare per un abito a lunghezza tè, una lunghezza che varia dal ginocchio alla caviglia, molto in voga negli anni '50.
-->

Commenti