• In evidenza •

Acne da mascherina : come gestirla e combatterla

  La guida pratica su come curare questo fastidioso inestetismo in attesa di tornare a sorriso scoperto Ormai tanto diffusa da aver acquisito un nome proprio : maskne , una fantasiosa  fusione tra la già fastidiosa e purtroppo conosciutissima acne e il termine mask (mascherina in lingua inglese)  . Come ben sappiamo negli ultimi due anni quest’ultima è stata inevitabile compagna di uscite al fine di proteggere noi stessi e gli altri , ma tra le altre cose non sono mancati sgradevoli effetti collaterali quali appunto la comparsa di segni , rossori , dermatiti e soprattutto brufoli localizzati nella zona da essa nascosta . L’ acne da mascherina si distingue dalla classica acne principalmente appunto per la sua collocazione , che interessa in particolare modo l’area delle guance e  del mento ( in rari casi del naso e contorno labbra ) , le quali risultano sacrificate dal presentarsi di piccoli brufoletti biancastri apparentemente più in superficie rispetto alla seconda. Essa può riguard

Come decolorare i capelli a casa propria


Se siete stanche del vostro castano o semplicemente sognate una chioma bionda potete
eseguire, senza bisogno di rivolgermi al vostro parrucchiere di fiducia, una decolorazione. Si tratta di una procedura permanente che attraverso la ossidazione distruttiva della melanina, ovvero la sostanza che da colore al capello, lo porta a schiarire. Quindi se non volete rovinare irreversibilmente i vostri capelli ricordatevi innanzitutto di procedere con grande attenzione e seguire passo passo quanto indicato nelle confezioni dei prodotti decoloranti. Una decolorazione fatta in casa necessita in primis di una stanza, ad esempio il bagno, priva di oggetti che non volete si macchino col decolorante, munitevi poi di un pennello da parrucchiera una bacinella di plastica, guanti in lattice, della polvere decolorante e dell’acqua ossigenata emulsionata a 20, 30 o 40 volumi il tutto acquistato in un negozio per parrucchieri. I volumi dell’acqua ossigenata dipendono dal vostro colore naturale e dall’effetto che volete ottenere: ad esempio i 20 volumi andranno bene per chi ha una base già chiara e desidera un effetto naturale, per i capelli scuri optate per quella a 30 o 40 volumi in base all'effetto desiderato.
Dopo esservi coperte con vestiti vecchi, un asciugamano sulle spalle e i guanti di lattice sulle mani potete procedere col distribuire la soluzione sui capelli facendo attenzione a non lasciarla in posa per troppo tempo perchè rischiate di rovinare o addirittura far cadere i capelli. Per evitare che i capelli diventino stopposi e opachi, ricordatevi di utilizzare dopo la decolorazione degli appositi balsami nutritivi.
Una volta che dovrete ritoccare il colore, applicherete il decolorante solo sulla ricrescita.
Se invece volete realizzare un effetto più naturale e che non necessita di succesivi ritocchi, potete optare per uno shatush, ovvero lo schiarimento di una sola parte della chioma, orientativamente dall'altezza del mento fino alle punte. E' il trattamento più richiesto ai parrucchieri italiani ma anche questo può essere fatto da sole nella tranquillità di casa propria. Già da qualche mese infatti sono in circolazione dei kit per faro lo sfumato reperibili anche al supermercato. Anche in questo caso seguite alla lettera le indicazioni contenute nella confezione se non volete ritrovarvi con una chioma maculata.

Fenia Di Pietro

Commenti