• In evidenza •

JIMMY CHOO: "Novità Primavera 2019"

Chi ha detto che Jimmy Choo è un brand che crea esclusivamente scarpe? Lasciatevi tentare dalle creazioni firmate JC.
Jimmy Choo è un ottimo brand e soprattutto un buon investimento sulla vita...delle vostre scarpe e borse. Difatti le sue calzature sono rinomate nel campo della moda. In particolare sono l'oggetto del desiderio del 90% delle Spose💍 Immaginate le spose versione Gollum del film "Il Signore degli anelli"...il mio tesssoooro!!!
Nel sito ufficiale https://row.jimmychoo.com/en/home c'è addirittura una sezione interamente dedicata alle future spose, che bramano e soprattutto ESIGONO...un paio di JC per il giorno più importante della loro vita. E nessuno può contraddire una sposa.
Nella categoria "BRIDAL BOUTIQUE", si possono trovare le scarpe per la sposa, pochette, scarpe per la madre della sposa e damigelle. 
E qui arriva il bello. Tu sposina felice hai messo nel carrello online il tuo bel paio di Jimmy Choo da sposa...e poi ti cade l'occhio sul…

Quella mania del lavarsi sempre le mani: il disturbo ossessivo-compulsivo

Se continuate a lavarvi le mani cedendo a quello che si definisce un impulso “irrefrenabile” potrebbe costituire un sintomo del disturbo ossessivo-compulsivo, un quadro clinico caratterizzato dalla presenza di pensieri, immagini o impulsi ricorrenti (le cosiddette “ossessioni”) che generano allarme o paura e che costringono la persona a mettere in atto comportamenti ripetitivi o azioni mentali (le “compulsioni”) al fine di ridurre l’ansia indotta dalle ossessioni. Esistono diverse tipologie di disturbo ossessivo- compulsivo, in funzione del contenuto delle ossessioni e dei rituali che vengono messi in atto. Nella tipologia di “contaminazione” le persone affette da questo disturbo si preoccupano eccessivamente dello sporco e dei germi, temendo improbabili contagi o contaminazioni. Per questo motivo, una volta entrati in contatto con sostanze ritenute contaminanti, mettono in atto una serie di rituali di lavaggio, pulizia o disinfezione mirati a ridurre la possibilità di contagio. Rivolgersi a uno psicologo potrebbe consentirvi di accertare l’effettiva presenza di questo disturbo. Intraprendere una terapia (la terapia cognitivo-comportamentale costituisce il trattamento psicoterapeutico di elezione per la cura del disturbo) vi consentirebbe di ridurre gradualmente i rituali di lavaggio e di riprendere a dedicarvi a quelle attività cui avete rinunciato o ridotto in numero per l’imbarazzo o nel tentativo di evitare situazioni e stimoli potenzialmente “contaminanti”. Fate molta attenzione ai comportamenti che vi abbiamo appena descritto, un parente o un vostro amico caro potrebbe essere affetto da questo disturbo. Come in molte patologie mediche anche qui la diagnosi precoce è di fondamentale importanza per curare al meglio e più efficacemente il disturbo. 

Commenti