• In evidenza •

CLEO GLOW MAKEUP: Trucco Luminoso Estate 2018

CLEO GLOW MAKE-UP Trucco luminoso ed intenso, degno di una Regina
Brillate e fate risplendere il vostro viso di luce. Per quest'estate il Glow MakeUp la fa da padrone. Come la Regina Cleopatra, le moderne "Gold Girls" illumineranno il viso. Dorate sfumature regaleranno nuova vita al solito e banale trucco di tutti i giorni.  Con piccoli accorgimenti potrete rendere più Glow il vostro makeup, nonostante le alte temperature.

Glowing make up: la tendenza domina l'Estate 2018, con nuove interpretazioni che fondono basi iper luminose, highlights realizzati con la tecnica dello strobing e accenti perlescenti sugli occhi e sulle labbra. L'incarnato è il grande protagonista a tutta luce, complici fondotinta dalle formule satinate e dalla texture leggera, arricchita con particelle riflettenti, che uniformano la pelle e ne valorizzano il naturale splendore. Ivolumidel volto sono accentuati con tocchi sapienti dihighlighter, applicato con latecnica dello strobingsu zigomi, tempi…

Kate Upton sulla cover di Vanity Fair per celebrare il 100esimo anno della rivista


In Italia, Vanity Fair ha appena festeggiato i suoi 10 anni, ma negli USA quest'anno sono 100 le candeline da spegnere per la celebre rivista. Vanity Fair festeggia l'ambito traguardo mostrando sulla  copertina di Ottobre la giovane modella Kate Upton. 
La bellissima modella Kate, eletta top per l'anno 2013, regge in una mano una torta con una candellina accesa, indossa un body di raso avorio che mette in risalto il suo generoso decollete. Capelli biondi con morbidi boccoli lasciati cadere sulle spalle, rossetto rosso, sguardo intenso e due preziosi orecchini di diamanti ai lobi. La provocante Kate celebra il primo secolo della rivista  e ammalia tutti, ricordando per un giorno l'icona di bellezza e sensualità Marilyn Monroe. 
"In un'epoca dove nulla sembra durare, non certo le convinzioni e perfino le citta', un centenario come quello di Vanity Fair fa meravigliare del semplice concetto della longevita'", ha commentato il direttore della rivista Graydon Carter: "I magazine hanno ossa, gli immutabili elementi che danno struttura alla creativita'. Oggi Vanity Fair e' diversa da come era allora, ma sono certo che se il suo primo direttore Frank Crowninshield potesse vedere questo numero ci troverebbe un Dna comune. Saprebbe subito quel che ha per le mani".

Altre news di moda qui.

Commenti