• In evidenza •

HOW TO STYLE: La camicia

I mille volti della Camicia: come indossarla per avere un look diverso a seconda di ogni occasione ________________________ Qual è quel capo che ogni essere umano sulla faccia della terra dovrebbe avere nel proprio guardaroba, adatto all'ufficio ma anche alle più sfarzose cerimonie, ai primi appuntamenti ma anche alla fugace uscita fatta per andare al supermercato? Ma si, il capo più formale ma allo stesso tempo informale che esista, quello che ovunque lo indossi non ti fa mai sentire fuori posto. In epoca Romana si portava al di sotto della tunica, rigorosamente in fresco tessuto di lino e celata da occhi indiscreti, tempo addietro emblematica uniforme maschile, oggi portata con fierezza anche dalle donne... potrebbe farsi notte a forza di tesserne le lodi, è lei la prediletta, la camicia. Regina incontrastata dei passepartout, vale sempre la pena dedicarle quantomeno una gruccia data la sua versatilità, la cui unica nemica, in particolar modo se bianca, sarebbe la malefica macchi

Come sopravvivere al ritorno dalle vacanze

La pausa estiva è finita e ora si torna alla vita di città. Come possiamo sopravvivere ad appuntamenti, telefoni che squillano, traffico e corse? Il ritorno dalle vacanze è quasi sempre traumatico ma si può fronteggiare. Molto spesso il ritorno dalle vacanze provoca calo dell’attenzione, mal di testa, senso di malessere generale, disturbi digestivi, ecc. Per fortuna gran parte delle sensazioni spiacevoli che si hanno quando si rientra dalle vacanze va via in brevissimo tempo. Il nostro organismo, infatti, ha bisogno di riabituarsi ai ritmi e alle responsabilità della vita quotidiana. Per prima cosa, già negli ultimi giorni delle vacanze, è consigliabile non fare dei pasti abbondanti o andare a dormire all’alba. E’ importante riprendere le attività di sempre con gradualità. Appena si torna a lavoro, è meglio dedicare poca attenzione a progetti più impegnativi. L’alimentazione deve essere equilibrata ed è sconsigliato combattere il malumore con alcolici o fumo. Bisogna fare anche un po’ di sport e dedicarsi alla vita all’aria aperta per non “seppellirsi” in ufficio o a casa. Quando si rientra dalle vacanze è importante non favorire sintomi ansiosi con pensieri estremamente negativi. Piuttosto è meglio concentrarsi su pensieri positivi, ponendosi degli obiettivi precisi per ottimizzare il proprio tempo.

Commenti