Come scegliere la barba in base alla forma del viso

In un mondo che bada sempre più all'aspetto fisico ed alla cura della persona, anche gli uomini più reticenti hanno dovuto adattarsi nel curare il proprio aspetto esteriore. Da qualche anno la moda ha stabilito che l'uomo con la barba curata è cool, o se vogliamo italianizzare tale termine: "figo". Sono milioni gli uomini che ogni giorno dedicano qualche minuto davanti allo specchio per curare il fattore barba.

Tuttavia un determinato stile non sempre si confà alla fisicità ed ai lineamenti di una determinata persona. Prendiamo per esempio coloro che hanno la classica forma della mascella squadrata. In questi casi il consiglio che potremmo dare, agli uomini interessati ad un disegno che avvolge il viso, è quello di puntare su dei contorni poco definitiLo stacco, in gergo, tra barba e pelle deve essere quasi impercettibile. La forma del viso verrà infatti accentuata dal disegno della barba che anche qualora non fosse a raso, offrirebbe un risultato eccellente.

Più difficile invece è il discorso per coloro che hanno un viso  tondeggiante. In questo caso infatti, bisognerà lavorare parecchio sulle scalanature. Ovvero, con il regolabarba si dovrà creare uno stacco di 1 cm tra il pizzetto ed il resto della baraba. In questo modo si tenderà a mettere in evidenza il pizzetto, seppur di poco, creando una profondità del viso e ottenendo un mento più allungato. Di fatto sparirà come per magia il viso troppo rotondo.

Ovviamente c'è anche chi non è amante della barba troppo lunga. Si tratta di uomini che prediligono una crescita leggera che dia al volto quel tono un po' da duro. Anche in questa eventualità, il nostro consiglio è quello di radersi solo una volta alla settimana. In questo modo potrete ottenere un effetto rude eccellente. Attenzione però,  perché  chi soffre di rotondità eccessive o di doppio mento, non è particolarmente adatto a questo stile.

Commenti