5 trucchetti per combattere il gran caldo estivo

Le temperature si stanno alzando, e anche se è arrivata la tanto desiderata stagione estiva, ci sono alcuni lati negativi dell'estate che ricadono sul nostro organismo, come la disidratazione, la spossatezza, digestione difficile e qualche inconveniente intestinale.
Per essere ben preparate a sopportare le giornate più hot ci sono alcuni accorgimenti da seguire:



Mangiare leggero
Non esagerare con le calorie è molto importante perché con il caldo il nostro fabbisogno energetico scende di circa 200/300 calorie al giorno rispetto all'inverno, in cui bruciamo di più per contrastare il freddo.


E' utile diminuire l'uso di pane, pasta, riso, dolci, farina di cereali e zuccheri raffinati, preferire i formaggi freschi a quelli stagionati, eliminare i grassi e i fritti che rallentano la digestione e richiedono un maggiore lavoro di fegato e reni.

E' importante preferire la carne bianca a quella rossa e preferire spesso il pesce, ricco di omega 3.



Bere almeno 2 litri di acqua al giorno
Contro la sudorazione eccessiva causata dal caldo è importantissimo bere tanta acqua per idratare sempre il nostro organismo, eliminando le bibite gassate e i superalcolici che limitano l'assunzione delle vitamine e aumentano la sudorazione rischiando di causare disidratazione.

Mangiare molta frutta e verdura
Verdura e frutta devono essere sempre presenti nei nostri pasti perchè ricche di vitamine e sali minerali. Anche l'utilizzo di alcune spezie può aiutare: menta, cumino, zenzero, zafferano e cardamomo favoriscono la digestione.





Reintegrare sempre i sali minerali persi 
E' importantissimo reintegrare i liquidi persi durante la giornata, soprattutto per chi fa sport; oltre a bere tanta acqua è consigliato assumere dopo un'intensa attività sportiva integratori di magnesio e potassio possibilmente non zuccherati.



Consumare poco sale

Mangiare meno sale significa trattenere meno liquidi, quindi contrastare la ritenzione idrica e la cellulite ed inoltre evitare i gonfiori improvvisi, prevenire l’osteoporosi e la sindrome premestruale.


Eve

Commenti