• In evidenza •

Halloween 2021: i make-up più iconici a cui ispirarsi quest'anno

  (Beauty)Trick or Treat? Si avvicina la notte più terrificante dell'anno, occorre sguinzagliare la fantasia! ____________________ Una sola cosa è certa: seppur non sia una festività tipicamente italiana, la notte di Halloween è uno tra gli eventi più attesi dell'anno e non ha decisamente faticato ad entrare nei nostri cuori sin da quando, da bambini, non siamo venuti a conoscenza della sua esistenza, di un'occasione con un non so che di magico dove potersi travestire da mostriciattoli irriconoscibili e scorazzare in giro con gli amichetti a fare baldoria. Quanto ci si diverte poi ad intagliare le zucche, dando loro buffe espressioni, come  manifestazione della propria creatività? Per non parlare poi di tutti quei dolcetti -pare proprio che ogni occasione sia buona per mangiare-. Se non altro, la festa di Halloween è una ferma scusante per avvicinarci a quel mondo sinistro ed oscuro il quale rifuggiamo ma che al contempo, è innegabile, ci attira terribilmente. Ebbene, essa

Profumo Chanel n.5 mito intramontabile









 Solo alcuni profumi rubano il cuore, passano attraverso l’ olfatto per arrivare sino al cervello per non essere mai più dimenticati, Chanel n °5 è una tra questi. Una fragranza unica, seducente, che ha conquistato le donne di tutto il mondo. Non è un caso che abbia il primato di profumo più venduto. Questo profumo fu fortemente voluto da Coco Chanel nel 1921, era alla ricerca di qualcosa che rappresentasse il suo spirito libero e che le ricordasse il suo amore, Arthur Copel, morto in un tragico incidente stradale; da qui l’appellativo di Eterno. Mademoiselle Chanel assunse il chimico Ernest Beaux, quest ultimo mescolò ottanta ingredienti diversi tra cui l’essenza di gelsomino e altre essenze sintetiche, nessun altro lo fece prima di allora. L’intento era di creare una fraganza unica, mai sentita e che durasse molto di più rispetto agli altri profumi in commercio. Mai esperimento ebbe miglior riuscita! Coco Chanel seppe tradurre l’eccitazione dell’epoca con un profumo irripetibile e ispirato ai movimenti artistici come il cubismo, il dadaismo e il surrealismo. Il profumo era speciale, uguale solo a sè stesso. Sia il flacone che il nome sono molto minimalisti, infatti il numero cinque sta a significare la cifra fortunata di Gabrielle Chanel, mentre la semplicità della boccetta rappresenta la volontà di far focalizzare l’attenzione sulla fragranza piuttosto che sulla confenzione. 
Dal 5 Maggio al 5 Giugno, l’iconico Chanel n°5 è protagonista di un evento unico, una mostra al Palais de Tokyo, Parigi. La città è in fermento per questo avvenimento, fatto di opere d’arte, fotografie, film, manifesti che ripercorrono le tappe del successo della celebre fragranza. La mostra è organizzata da Jean-Louis Froment, famoso direttore artisico e critico d’arte. A distanza di molti anni, Chanel n.5 conserva il suo fascino mitico e regala momenti unici a milioni di donne.

Oriana Orefice

Commenti

  1. il mio profumo preferito!

    xx

    Laura

    http://www.pursesandi.net

    RispondiElimina
  2. non amo molto questa fragranza, ma il brand si^^

    RispondiElimina
  3. a me piace moltissimo, del resto, per citare la mitica creatrice "la donna deve sapere di donna e non di rosa"....

    baci

    ♥ Margherita ♥

    Frivolezze Provinciali

    FACEBOOK PAGE

    RispondiElimina

Posta un commento